21
Sab, Apr

Forex
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Vola la sterlina verso le altre valute mondiali dopo l’annuncio dell’accordo tra l’Unione europea e il Regno Unito.......

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


a cura di Vincenzo Longo


É un giorno importante per la Brexit. Dopo l’accordo raggiunto a dicembre scorso sull’assegno di divorzio che il Regno Unito dovrà corrispondere a Bruxelles, oggi è stato fatto un altro importante passo avanti. Nella bozza dell’accordo, che finirà con ogni probabilità sul tavolo del Consiglio Europeo del 22 e 23 marzo, l'Unione europea e il Regno Unito hanno stabilito che il periodo di transizione della Brexit durerà 21 mesi (a partire dal 30 marzo 2019) e terminerà il 31 dicembre 2020, solo qualche mese in meno rispetto alle richieste britanniche di 2 anni pieni.

L’accordo, annunciato dal capo negoziatore della Ue, Michel Barnier, e quello britannico, David Davis, prevede che i cittadini europei che arriveranno nel Regno Unito durante il periodo di transizione avranno gli stessi diritti di quelli che risiedono lì prima della Brexit. Londra, in cambio, avrà accesso al mercato interno, rimanendo soggetta a tutti gli obblighi nei confronti di Bruxelles.

Rimane, invece, irrisolta la questione irlandese, su cui i negoziati proseguiranno nei prossimi mesi. Un punto questo da non sottovalutare, dato che presenta notevoli criticità, tanto che lo stesso Barnier ha ricordato come sia necessario avere un accordo su tutto, altrimenti non ci sarà accordo su nulla. Sebbene le notizie di oggi riducano le chance di un'hard Brexit, la questione irlandese potrebbe vanificare tutti gli sforzi fatti sinora.

Il mercato ha reagito acquistando sterlina. Il cambio EUR/GBP è sceso sino sotto 0,8750, livelli che non vedeva da sei settimane, mentre il cambio GBP/USD si è portato ai massimi da un mese, arrivando a ridosso di 1,41. L'apprezzamento della sterlina sembrerebbe riflettere in larga parte un allontanamento dell'hard Brexit, dato che il periodo di transizione contribuisce a diluire gli effetti economici negativi nel tempo.

Nonostante tutto, siamo ancora scettici sulla sterlina e crediamo che queste discese costituiscano un'opportunità per gli investitori di medio lungo periodo. Riteniano che i venti di protezionismo che si stanno levando dagli Usa rendono più vulnerabili le singole economie rispetto alla Ue.

Fonte: IG

Unicredit Video

Video Analisi Giornaliera

Iscriviti alla Newsletter gratuita QUI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione