TrendAndTrading.it

Oro indifferente a Huawei ed Iran, rendimenti dei Bond in salita

oro palladio argento

Oro indifferente a Huawei ed Iran, rendimenti dei Bond in salita. Il prezzo dell’oro ha dimezzato i guadagni precedenti di questa settimana settimana, anche se le tensioni tra Cina e Stati Uniti si sono ulteriormente aggravate e Washington ha segnalato una “minaccia” non specificata dall’Iran….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Adrian E. Ash – Bullion Vault


Anche i principali prezzi dei titoli di Stato sono diminuiti, spingendo in alto i tassi di interesse a più lungo termine rispetto ai minimi dalla fine del 2017.

Ieri gli Stati Uniti hanno segnalato una produzione industriale più debole per il terzo mese su quattro.

In dollari, l’oro oggi ha tagliato il suo guadagno dalla chiusura di venerdì scorso allo 0,4%, a 1.291$ l’oncia.

L’argento ha mantenuto un piccolo guadagno per la settimana a 14,82$, mentre i prezzi del platino sono scesi verso i minimi di 7 settimane di ieri a 844$ l’oncia.

Con la Casa Bianca che ha dichiarato “un’emergenza nazionale” durante la notte per consentire un divieto totale sulle importazioni di apparecchiature di telecomunicazione da parte del colosso cinese Huawei, il dollaro è salito verso i nuovi massimi del 2019 contro lo yuan e contro l’euro e la sterlina.

Ciò ha mosso il prezzo dell’oro per gli investitori dell’Eurozona a 1.155€ e ha mantenuto il prezzo dell’oro nel Regno Unito invariato al picco di 11 settimane di ieri di 1.010£ l’oncia.

Nel frattempo, Pechino ha condannato i canadesi Michael Kovrig e Michael Spavor per aver raccolto segreti di stato da condividere con le forze straniere, una mossa “fortemente” condannata da Ottawa.

Il loro arresto a dicembre, soprannominato “la normalizzazione della presa di ostaggi internazionale per scopi politici” da parte di uno specialista accademico, è stato ampiamente visto come una contromossa alla pressione degli Stati Uniti per estradare dal Canada Meng Wanzhou, vertice di Huawei, per presunta violazione delle sanzioni all’Iran.

“Ci sono ancora molte tensioni sottostanti”, ha detto oggi Reuters citando un economista della National Australia Bank, ” le quali potrebbero supportare l’oro”.

Nonostante l’effettiva messa al bando di Huawei da parte degli USA, il principale indice azionario cinese nel frattempo ha chiuso con un +0,5%  al picco di questo mese.

Anche le azioni europee hanno guadagnato, portando l’indice EuroStoxx 600 in rialzo dello 0,4% al massimo in una settimana.

“Nessuna parte dello stato comunista cinese è in grado di operare senza il controllo esercitato dalla leadership del Partito Comunista”, dice Sir Richard Dearlove, ex capo dell’intelligence britannica MI6, presentando oggi un nuovo rapporto della Henry Jackson Society.

“Pertanto, dobbiamo concludere che l’utilizzo di Huawei rappresenta un potenziale rischio per la sicurezza nel Regno Unito”, scrive Dearlove, accusato di aver appoggiato il dossier del 2003 che precedette l’eliminazione della dittatura di Saddam Hussein per mano dell’esercito americano, che ora sollecita il Governo britannico a “riconsiderare” la controversa approvazione di Huawei come fornitore per la costruzione della rete dati 5G del Regno Unito.

La scorsa notte gli Stati Uniti hanno ordinato una parziale evacuazione del proprio personale dell’ambasciata nella capitale irachena Baghdad, citando una minaccia non specificata legata al vicino Iran.

Un piano discusso alla Casa Bianca la scorsa settimana ha incluso l’impegno di 120.000 soldati americani in Medio Oriente, se Teheran dovesse attaccare le forze americane o accelerare la ricerca sulle armi nucleari, sostiene il New York Times.

” Raggiungere il 20% di arricchimento [dell’uranio] è la parte più difficile”, ha detto il leader dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei, ai funzionari di Teheran martedì notte.

“I passi successivi sono più facili.”

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

PETROLIO (WTI) Pivot point (livello di invalidazione): 61,50

Administrator

ORO ($) Verso 1517,50 Pivot point 1496,00

Administrator

Oro diminuisce per la seconda settimana consecutiva

Administrator