TrendAndTrading.it

18/03 X: Morning Analysis: Cipro rischia il fallimento

7 SOLDI

L’ultima seduta d’ottava si è conclusa con ribassi su tutti i future del Vecchio Continente così come a Wall Street che, dopo una lunga serie di nuovi massimi storici, ha visto prevalere qualche presa di beneficio……....

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


In Europa la peggiore è risultata Parigi (-0.71%), male anche Londra (-0.61%), Madrid (-0.59%) e Piazza Affari (-0.45%) che cede a fine seduta poco meno di mezzo punto percentuale; contiene meglio le perdite Francoforte con il Dax che termina in ribasso dello 0.19%. Mercato forex che registra un euro ancora in salita che si riporta a 1.31 nei confronti del dollaro americano, da segnalare soprattutto l’ottimo rimbalzo del cable, dopo aver definito nuovi minimi di periodo a 1.4827 chiude l’ottava in deciso recupero, sui massimi settimanali, sopra 1.51 evidenziando i primi chiari segnali di inversione. Importanti novità sono emerse durante il weekend appena trascorso riguardo la situazione di Cipro, vicina al fallimento, che ha deciso di chiudere tutti gli istituti bancari fino a mercoledì ovvero fino a quando prenderà il via il prelievo di una tassa, decisa dall’Europa, su tutti i conti correnti. Notizia che ha generato un fortissimo sell off su tutti i listini mondiali già a partire dalla serata di ieri: stamane il Dax ha aperto con un forte calo di oltre un punto e mezzo percentuale, così come tutti i listini Usa sul mercato Globex si trovano attualmente in ribasso di oltre un punto. Fortissimi movimenti si sono definiti anche sul mercato valutario con l’euro che nei confronti del dollaro americano si è portato al test di una importantissima area supportiva posta a 1.2888-1.2880, decisi ribassi anche su eurchf e eurjpy oltre che sull’euro rispetto alla sterlina inglese che ha raggiunto area 0.8540.

Wall Street venerdì dopo un’ottava che ha visto aggiornare ripetutamente i massimi storici del Dj registra una seduta di ritracciamento, a seguito anche della pubblicazione del sentiment dell’UoM rivelatosi ben al di sotto del consensus di mercato. Il Nasdaq a fine seduta è il listino peggiore in discesa dello 0.30%, a seguire DJ (-0.17%) ed infine lo S&P500 (-0.16%).

Tornando a Piazza Affari venerdì il titolo migliore di giornata è stata Bper (+10.02%) che registra un rialzo in doppia cifra, molto bene anche la utility A2a (+5.35%), a seguire Banco Popolare (+3.55%), Popolare di Milano (+3.37%) ed infine Ansaldo Sts (+2.74%). Tra i titoli in rosso, il peggiore è risultato Generali (-2.48%) dove prevalgono le prese di beneficio dopo il forte rialzo della vigilia, vendite anche su Mediobanca (-1.98%), Enel Green Power (-1.78%), Fiat Industrial (-1.76%) ed infine Enel (-1.36%) titolo energetico che chiude davvero una pessima settimana.

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico sul fronte Usa unico dato che troviamo in agenda sarà la pubblicazionde dell’indice Nahb rivisto in salita a 48 punti. Da segnalare inoltre in Senato la discussione della legge di bilancio. In Europa si attende solo l’aggiornamento del dato relativo alla bilancia commerciale. A Piazza Affari da monitorare attentamente l’andamento di Banco Popolare che venerdì scorso, dopo la chiusura dei mercati, ha pubblicato i conti trimestrali. Da seguire con attenzione sarà anche l’evolversi della situazione di Cipro dopo gli sviluppi del weekend appena trascorso.

 

 


Discaimer: X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità. 

Fonte: XTB

Articoli Simili

DAX Tendenza al rialzo sopra 12835,00

Administrator

DAX Consolidamento. Pivot point 12730,00

Administrator

DOW JONES breve e medio lungo periodo 18 Ottobre 2019

Administrator