TrendAndTrading.it
Image default

34 nuovi Bonus Cap Certificate su azioni italiane ed europee

Dal 13.09.2013, 34 Nuovi Bonus Cap di UniCredit su Azioni Italiane ed Europee con Bonus equivalenti a rendimenti annui dal 6.52% al 29.35%….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


UniCredit diventa l’emittente con la più ampia offerta di certificati Bonus in Italia, sia in termini di certificati offerti che di sottostanti. 

Puntare ad un interessante rendimento con una protezione condizionata del capitale è la strategia che consente di attuare un certificato Bonus, che fa dei Bonus appunto uno dei certificati più ricercati dagli investitori negli ultimi mesi, con oltre il 30% degli scambi di Borsa.

UniCredit, con la sua tredicesima emissione di Bonus dall’inizio anno, conquista il primo posto in termini di numero di Bonus Certificates disponibili, con 129 strumenti, e di ampiezza di sottostanti offerti tra indici italiani ed internazionali, azioni blue chip e medium cap italiane e blue chip europee.

La nuova emissione di 34 nuovi Bonus Cap di UniCredit mette sotto i riflettori i titoli dei settori più “market movers” delle ultime settimane, con 14 Bonus Cap sul comparto bancario (BPM, Banco Popolare, BNPParibas, Intesa SanPaolo, MedioBanca, Montepaschi, UBI Banca) e 11 Bonus Cap sul comparto telecomunicazioni, movimentato dalle ultime operazioni di fusione & acquisizione (Deutsche Telekom, Nokia, Orange, STM, Telecom Italia e Telefonica, quest’ultima offerta in esclusiva come sottostante di Bonus in Italia). A completare l’emissione i Bonus su Ansaldo, Enel Geen Power, Ferragamo, Fiat, Saipem, Tod’s e Tenaris, anche quest’ultima offerta in esclusiva come sottostante di certificati Bonus in Italia.

Sul fronte rendimenti annui potenziali all’emissione variano dal 9.77% al 23.21% sul comparto bancaro, dal 6.52% al 29.35% sul comparto telecomunicazioni e dal 7,83% al 17.14% sugli altri titoli inclusi nell’ emissione. Le barriere sono invece poste al 30% dello strike per 27 Certificates Bonus emessi ed al 25% per i 7 ultimi.

Anche in termini di scadenze offerte viene proposto una varietà di scelte con 3 scadenze trimestrali che consentono di adeguare la durata del Certificates con l’orizzonte temporale del proprio investimento, partendo di Dicembre 2013, con rendimenti annui che variano dal 17.43% a 23.70% annuo, si arriva ad un investimento di 9 mesi, con 20 certificati Bonus Cap a scadenza in Giugno 2014 e rendimenti dal 6.52% al 29.35% annuo, passando per una scadenza intermedia a 6 mesi, a Marzo 2014 con 12 certificati Bonus Cap con rendimenti annui dal 9.77% al 26.31% annuo.

 

Fonte: TrendAndTrading.it – Unicredit

Articoli Simili

Nuovi Bonus Cap Banca Imi con barriere fino al 55%

Administrator

Bnp Paribas lancia una nuova serie di certificate Memory Cash Collect su panieri di azioni

Administrator

48 nuovi Cash Collect Autocallable Unicredit su azioni italiane ed europee

Administrator