TrendAndTrading.it

4 nuovi Certificati di SG a leva fissa ±5 su Oro e Petrolio

euro 1

Dopo il FTSE MIB, nuovi sottostanti per la gamma di certificati a leva fissa di Société Générale….…..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


È la leva fissa su commodity più alta disponibile su Borsa Italiana per trader e scalper

A partire dall’8 gennaio, Société Générale amplia la propria gamma di certificati con leva fissa giornaliera ±5 con quattro nuovi certificati su oro e petrolio.

Nello specifico, SG GOLD +5x Daily Leverage Certificate (IT0006725474) e SG GOLD -5x Daily Leverage Certificate (IT0006725482) permettono di prendere una posizione long e short sulla performance del Future sull’Oro con scadenza più prossima, amplificata dalla leva giornaliera ±5. Invece SG OIL +5x Daily Leverage Certificate (IT0006725490) e SG OIL -5x Daily Leverage Certificate (IT0006725508) permettono di prendere una posizione long e short sulla performance del Future sul Brent Crude Oil con scadenza più prossima, amplificata dalla leva giornaliera ±5.
I nuovi strumenti di SG replicano, al lordo dei costi, quattro specifici indici di strategia che prevedono il rolling sistematico del Future.

“I nuovi certificati sono caratterizzati dalla leva fissa più alta (±5) disponibile su Borsa Italiana per i prodotti su materie prime: come noto i classici ETC hanno, infatti, una leva massima di ±2” ha affermato Marcello Chelli, responsabile prodotti quotati di Société Générale in Italia. “Con i nuovi strumenti su oro e brent ci aspettiamo di ripetere il successo dei nostri due certificati a leva fissa ±5 sull’indice FTSE MIB, quotati a settembre, che da soli hanno rappresentato, in termini di controvalore scambiato, circa l’85% del segmento dedicato ai certificati a leva e circa il 17% di tutto il SeDeX, negoziando una media di circa 7 milioni di Euro al giorno (fonte: Borsa Italiana, ultimo trimestre 2012).

SG mette così a disposizione di trader e scalper prodotti unici per realizzare strategie speculative di trading (al rialzo o al ribasso) di brevissimo termine, con un utilizzo limitato di capitale grazie alla leva elevata.

Come per tutti i prodotti a leva, anche per questi certificati di SG la leva è ribasata ogni giorno e questo genera il cosiddetto compounding effect (effetto dell’interesse composto). Infatti i quattro certificati replicano indicativamente (al lordo dei costi) la performance degli indici SGI Gold Benchmark Index e SGI Brent Crude Oil Benchmark Index moltiplicata per +5 o -5: ciò si verifica durante la singola seduta di negoziazione di Borsa (da qui la denominazione daily) e non per periodi superiori. Pertanto, nel caso in cui si mantenga la posizione nel certificato per più giorni, sarebbe opportuno rivedere ogni mattina tale posizione incrementandola o diminuendola al fine di riportarla in linea con le proprie esigenze di trading o di copertura.

Il nuovo lancio fa salire a nove i certificati a leva fissa giornaliera di SG quotati a Piazza Affari. Oltre ai quattro prodotti in quotazione da oggi, infatti, SG offre agli investitori anche cinque certificati sull’indice FTSE MIB con leva ±5, ±3 e +4.

Questi strumenti sono altamente speculativi, non sono pertinenti con investimenti di medio e lungo termine e possono esporre a perdite estremamente consistenti del capitale investito. Essi sono adatti solo per trader con un approccio di breve termine, con un’elevatissima propensione al rischio e con una significativa esperienza e conoscenza in ambito finanziario.

SCHEDE TECNICHE DEI CERTIFICATI

ORO Leva +5
Nome Certificate SG GOLD +5x Daily Leverage Certificate
Codice ISIN IT0006725474
Codice CED di negoziazione SORO5L
Emittente Société Générale Effekten GMBH
Garante Société Générale
Indice sottostante replicato SGI Gold x5 Leveraged Index
Valuta EUR
Data di quotazione 8 gennaio
Lotto minimo di negoziazione 1 Certificato
Market maker per fornire liquidità Société Générale

 

ORO Leva -5
Nome Certificate SG GOLD -5x Daily Short Certificate
Codice ISIN IT0006725482
Codice CED di negoziazione SORO5S
Emittente Société Générale Effekten GMBH
Garante Société Générale
Indice sottostante replicato SGI Gold x5 Short Index
Valuta EUR
Data di quotazione 8 gennaio
Lotto minimo di negoziazione 1 Certificato
Market maker per fornire liquidità Société Générale

 

PETROLIO Leva +5   
Nome Certificate SG OIL +5x Daily Leverage Certificate
Codice ISIN IT0006725490
Codice CED di negoziazione SOIL5L
Emittente Société Générale Effekten GMBH
Garante Société Générale
Indice sottostante replicato SGI Brent x5 Leveraged Index
Valuta EUR
Data di quotazione 8 gennaio
Lotto minimo di negoziazione 1 Certificato
Market maker per fornire liquidità Société Générale

 

PETROLIO Leva -5   
Nome Certificate SG OIL -5x Daily Short Certificate
Codice ISIN IT0006725508
Codice CED di negoziazione SOIL5S
Emittente Société Générale Effekten GMBH
Garante Société Générale
Indice sottostante replicato SGI Brent x5 Short Index
Valuta EUR
Data di quotazione 8 gennaio
Lotto minimo di negoziazione 1 Certificato
Market maker per fornire liquidità Société Générale


Fonte: TrendAndTrading

Bund vs Azionario: 1-0 primo tempo… | Stampa |  E-mail
Mercoledì 14 Novembre 2012 20:23

Dopo il “doppio massimo” quasi perfetto in area 143.50 messo a segno dal BUND nella seduta di ieri, le aspettative per una correzione decisa dello stesso si erano rapidamente tradotte in un contestuale (e logico…) recupero di Piazza Affari, caratterizzato in particolare dall’ottima performance dei principali titoli bancari.

Il deflusso di liquidità dal “porto sicuro BUND” sembrava quindi indirizzarsi decisamente verso i mercati azionari su cui qualcuno ha decisamente giocato di anticipo senza attendere una importantissima conferma grafica, ovvero l’eventuale violazione della prima trendline di supporto dinamico del BUND in area 142.80.

Come visibile sul grafico a seguire, infatti, il test della stessa è avvenuto con assoluta precisione in mattinata senza però che l’auspicata violazione al ribasso si verificasse.

Mancato breakout, quindi, e conseguente arretramento dei mercati azionari dovuto alla frettolosa liquidazione di posizioni long da parte di chi non aveva avuto la pazienza di attendere che le diverse variabili in gioco fossero confermate.

bund1411

Dal punto di vista operativo quanto avvenuto è di particolare rilevanza, in quanto sancisce la validità del supporto dinamico evidenziato (attualmente in area 142.80…), cosa che ci permetterà di poter seguire un validissimo riferimento tecnico-grafico alla cui aventuale violazione (e non prima…) sarà più che logico riposizionarsi al rialzo senza troppi tentennamenti sui principali titoli azionari solitamente oggetto delle nostre analisi.

Quanto ad una rapida panoramica sui primi dieci titoli del nostro listino, quelli graficamente più interessanti ci sono parsi quelli caratterizzati dalla presenza di una divergenza rialzista e nella fattispecie: ENI, ENEL, INTESA SANPAOLO e TELECOM ITALIA.

eni1411 enel1411 intesa1411 telecom1411

Un rapido accenno, infine, all’andamento del cambio EURGBP su cui abbiamo postato diversi approfondimenti negli ultimi tempi e su cui in mattinata siamo entrati in posizione di spread trading acquistando EURUSD e vendendo in contemporanea GBPUSD per lo stesso controvalore: confidiamo ovviamente in una maggior forza relativa dell’euro rispetto alla sterlina e cercheremo di trarre benefici dal differenziale di rendimento che nei giorni a venire dovrebbe caratterizzare l’andamento di queste due valute.

eurgbp1411

Approfondiremo questa interessante tecnica operativa in un “seminario live” che terremo questo venerdì a TORINO in collaborazione con il broker XTB, che potrebbe essere la giusta occasione per incontrare chi ci segue e vive da quelle parti.

Articoli Simili

Vontobel quota un nuovo certificato attivo ESG

Administrator

Banca IMI 27 nuovi Certificati Bonus Cap

Administrator

BNP Paribas emette Certificati Memory Cash Collect ESG

Administrator