TrendAndTrading.it

Analisi settimanale commodities : Prezzo dell’argento potra’ sovraperformare l’andamento dell’oro

oro

 

L’argento è salito ad un massimo mensile pari a 33.23 l’oncia grazie soprattutto al deciso rialzo di ieri del 2.2%. Il silver ha così seguito la scia rialzista degli altri metalli dopo i dati diffusi circa la possibile ripresa in Cina nel 4° trimestre. Il prezzo dell’argento potrà così sovraperformare nelle prossime settimane l’andamento dell’oro.

.

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.

 

 


Le scorte di alluminio sono salite ad un record di 5.17 milioni di tonnellate. Dall’inizio dell’anno le scorte sono aumentate del 4.1%. Inoltre la produzione mondiale di alluminio potrà crescere quest’anno del 3.9% a 47.1 milioni di tonnellate.

 

Proseguono gli acquisti durante le ultime giornate sul brent in seguito, oltre che ad aspetti tecnici, anche in seguito al complicarsi della situazione geopolitica in Medio Oriente. Attualmente, mentre scriviamo, le quotazioni dell’oro nero si trovano poco sotto area 111$ al barile e riteniamo che questo movimento rialzista possa proseguire anche nelle prossime ore/giornate, definendo così nuovi massimi di periodo, superiori a quelli registrati recentemente. I target che ci prefissimo sono posti nell’area di resistenza compresa tra 112.88-113.20 fortissimi livelli resistivi dove a nostro avviso terminerà la correzione rialzista iniziata dai minimi di periodo in area 105, registrati ad inizio novembre. Qualora venissero raggiunti questi livelli di resistenza si configurerebbe anche un pattern armonico ribassista, Bearish Butterfly, da cui ci attendiamo un ritorno anche massiccio delle vendite. Se la nostra view venisse confermata, dopo l’ultimo movimento rialzista e relativo test dell’area di resistenza in seconda battuta potremo rivedere le quotazioni del brent anche leggermente sotto 108$ al barile.

Anche gli indicatori ci evidenziano che stiamo giungendo in area di ipercomprato, sia il Rsi che lo Stocastico stazionano già attualmente sopra i primi livelli di overbought confermando ulteriormente la nostra successiva view ribassista.


 

il metallo prezioso dopo aver definito un movimento correttivo la scorsa ottava si è appoggiato sui principali livelli supportivi (1710) senza registrare breakout ribassisti su ampi timeframe; questo ha permesso al gold, già a partire dalla nottata di domenica, di rivedere gli acquisti ritornando in area 1730, prezzi attualmente battuti dalla commodity, praticamente il medesimo livello dei massimi relativi precedenti testati il 9 novembre scorso. La nostra view rimane positiva, un nuovo segnale long si configurerebbe in caso di breakout rialzista di 1738 che darebbe modo al metallo prezioso di definire nuovi massimi e raggiungere i successivi obiettivi posti a 1748-1768. Segnale di indebolimento della tendenza rialzista di breve in caso di rottura del livello statico posto a 1721.60.


 

E’ proseguita nelle ultime giornate la fase di rimbalzo per la commodity industriale in seguito anche al positivo rialzo a cui abbiamo assistito nelle ultime giornate sui mercati finanziari nella giornata di venerdì scorso e di ieri che ha consentito di rivedere gli acquisti sulla materia prima. Mentre scriviamo le quotazioni del rame si trovano appena sotto area 7700 livelli oltrepassati già con forza nella giornata di lunedì, riteniamo che il rialzo possa continuare anche nelle prossime sedute conducendo così il copper a testare in prima battuta la resistenza passante a 7812 e successivamente riportarsi fino a 7921, successivo livello resistivo ancora più importante da cui potranno iniziare nuovamente le vendite.

Conferme in merito alla prosecuzione del rialzo le riscontriamo anche da un’analisi degli indicatori: il Rsi dopo aver testato esattamente l’area di ipervenduto (30) staziona attualmente in area neutrale (50) lasciando inalterate le possibilità di assistere ad una prosecuzione del rialzo prima di raggiungere l’area di overbought. Per quanto riguarda l’oscillatore stocastico ci troviamo in una fase rialzista dopo che il 9 novembre scorso, esattamente sui minimi di periodo, si è definito un segnale d’acquisto.

Una negazione della view rialzista si configurerebbe solo in caso di cedimento del supporto statico passante a 7540 che richiamerebbe immediatamente nuove vendite sul mercato definendo successivamente nuovi minimi di periodo.

 

X Trade Brokers Italia


Discaimer: X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità. 

Fonte: XTB

Articoli Simili

ORO ($) Pivot point (livello di invalidazione): 1509,00

Administrator

PETROLIO (WTI) La tendenza resta al rialzo.

Administrator

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator