TrendAndTrading.it
Image default

AUD sull’ottovolante

Dopo aver guadagnato fino all’1% durante la seduta di ieri, mercoledì mattina il dollaro australiano è precipitato a 0,7125 contro il biglietto verde, dopo un’inaspettata svolta accomodante della banca centrale………

By Arnaud Masset – SwissQuote


Lunedì, il governatore della banca centrale australiana (RBA) Philip Lowe aveva evitato di fornire un orientamento ai partecipanti al mercato, soprattutto per quanto riguarda le prospettive dei tassi d’interesse.

Gli investitori credevano che la RBA si sarebbe mossa lentamente verso il restringimento, qualora inflazione e condizioni economiche l’avessero permesso.

Invece il giorno dopo il governatore Lowe ha tenuto un discorso a Sydney, durante il quale ha adottato un’impostazione più cauta.

Anche se la crescita dell’economia australiana dovrebbe restare su livelli ragionevoli, “sono aumentati i rischi al ribasso”.

Di conseguenza, le previsioni sulla crescita della RBA sono state riviste al ribasso. Il cambiamento maggiore riguarda la politica monetaria.

Il governatore Lowe ha dichiarato che, “nell’ultimo anno, gli scenari che prevedevano un rialzo come prossimo intervento erano più probabili di quelli che postulavano un ribasso come prossima mossa.

Oggi le probabilità sembrano più bilanciate”.

Queste parole cambiano tutto per gli investitori, perché suggeriscono chiaramente che, in caso di necessità, la RBA taglierebbe i tassi.

A nostro avviso, la RBA vuole tenersi un po’ di spazio di manovra, nel caso in cui il rallentamento cinese si rivelasse più acuto.

Più del 38% delle esportazioni australiane è diretto in Cina.

Ci aspettiamo che l’aussie rimanga sotto pressione, almeno fino alla fine del conflitto commerciale sino-americano.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

Australia. Questa è la fine del rally?

Administrator

GBP. La quiete dopo la tempesta?

Administrator

L’economia della Cina accelera

Administrator