TrendAndTrading.it

B: Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB ; livelli rivisti in base alla chiusura daily del 02/05/13

ITALY 11

 Ieri abbiamo effettuato alcune modifiche all’impostazione operativa sul mercato azionario, liquidando in apertura di seduta le posizioni long impostate nelle ultime settimane su Unicredit e Saipem. Confermiamo anche per oggi uno stop “a pareggio” per le posizioni long su Generali, da liquidare cioè in caso di semplice ritorno al livello di ingresso [vedi analisi che segue]..……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Borseggiando.it


 

In questo momento siamo quindi ancora esposti in acquisto su 6 dei 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB : Enel, Eni, Fiat Ind., Generali, Tenaris e Snam. Rimaniamo invece in osservazione almeno fino a lunedì prossimo su Intesa e Luxottica. 

Enel [last 2.936 ; 0.00%] : intatto lo scenario di estensione rialzista che seguiamo dal 30/04. Confermiamo a 2.895/2.905 il supporto più vicino (intercettato anche con i minimi di ieri) ed a 2.750/780 il principale, altrettanti punti di rimbalzo in caso di ripiegamenti fino al termine della prossima settimana. Le aspettative sono di provvisoria stabilizzazione nello spazio tra il primo supporto e la resistenza a 3.055/3.080, in preparazione alla rottura rialzista con proiezioni a 3.300 (target principale). Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento ai supporti. Stop allo scenario in chiusura su grafico daily inferiore al secondo supporto.

Eni [last 18.11 ; -0.28%] : ancora intatto lo scenario di ripresa del rialzo che stiamo seguendo dal 24/04. Confermiamo a 17.65 il supporto più vicino ed a 17.25 il supporto principale di breve periodo, altrettanti potenziali punti di rimbalzo in caso di arretramenti in corso di settimana. Sulla tenuta dei supporti poggiano aspettative di allargamento del rialzo fino a 19.03/07 (target principale) passando per le nuove resistenze intermedie a 18.40/45 e 18.75/78, da cui potranno scattare provvisori arretramenti in fase di recupero. Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento ai supporti. Valuteremo con le prossime analisi se chiudere in stop l’operatività rialzista solo in presenza di una chiusura daily inferiore al secondo supporto.

Fiat Industrial [last 8.44 ; -1.52%] : Confermiamo  a 8.42/45 (intercettato con i minimi di ieri) ed a 8.29/32 i livelli di probabile rimbalzo (supporti) più vicini, da cui attendersi una reazione in caso di nuovi arretramenti. Conserviamo la posizione long impostata il 26/04 scorso con stop in chiusura daily inferiore ai minimi del 18/04 a 8.17. Le resistenze più vicine sono disposte adesso a 8.86/87 ed a 9.03/07 ; al raggiungimento delle resistenze attenderemo segnali per individuare, con le prossime analisi, i target rialzisti principali. Ancora acquistabile a mercato ed in caso di avvicinamento al secondo supporto.

Generali [last 14.06 ; +0.93%] : confermiamo a 13.68 il nuovo supporto principale fino al termine della settimana, corrispondente al nostro livello di ingresso long del 24/04 scorso. L’operatività rialzista verrà interrotta in caso di discesa sul livello citato. Stante il rispetto dello stesso, rimane attivo uno scenario di rialzo nel medio periodo con obiettivo principale a 15.30/15.40. Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento al supporto. Le resistenze più vicine sono confermate a 14.10 e 14.40/45.
Intesa [last 1.347 ; -0.22%] : il titolo è stato respinto martedì scorso dalla resistenza posta con le ultime analisi a 1.402/1.410, fornendo segnali di probabile ripiegamento fino a 1.325 (supporto più vicino) durante la prossima settimana. Per impostare eventuali posizioni long di tendenza (comunque previa aggiornamenti) rimarremo in attesa di un nuovo test della resistenza oppure di un ritorno al supporto. Per il momento restiamo quindi in osservazione.

Luxottica [last 38.97 ; -1.42%] : il titolo ha tentato in settimana un avvicinamento alla nota resistenza di quota 41.70/41.95, facendosene respingere con decisione a conferma delle ultime analisi. Confermiamo a 37.95/38.25 il supporto più vicino. Per rientrare eventualmente in acquisto (comunque previa aggiornamenti) attenderemo un test di quest’ultimo livello oppure la rottura della resistenza confermata in chiusura daily. Per oggi rimaniamo in osservazione.

Saipem [last 21.60 ; +0.47%] : come da ultima analisi, ieri in apertura di seduta a quota 21.54 abbiamo liquidato le posizioni long impostate a partire dal 24/04 a quota 20.42. Confermiamo a 21.75 la resistenza più vicina ed a 21.15/20 e 21.00 i supporti verso cui i valori dovrebbero adesso arretrare, raggiunti i quali valuteremo con le prossime analisi se ci siano le condizioni per tornare in acquisto con posizioni di tendenza. Fino alla prossima settimana rimaniamo in osservazione.

Snam [last 3.748 ; +0.37%] : sempre intatto lo scenario di estensione rialzista che stiamo seguendo dal 04/02. Confermiamo a 3.67/68 il supporto più vicino ed a 3.640 il principale di breve periodo. Entrambi costituiranno ancora punti di probabile rimbalzo in caso di arretramenti in corso di settimana. Sulla tenuta dei supporti poggiano aspettative di rottura della resistenza a 3.875/895, con proiezioni di medio termine su un target a 4.12/4.13. Valuteremo se interrompere l’operatività rialzista solo dopo una eventuale chiusura daily inferiore al secondo supporto, e comunque previa aggiornamenti. Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento ai supporti.

Tenaris [last 16.14 ; -4.16%] : confermiamo 16.00/16.10 il supporto più vicino, intercettato con i minimi di ieri, ed a 15.40/15.60 il principale di breve periodo. Confermato anche lo scenario di rialzo che stiamo seguendo dal 03/01, con proiezioni regolabili a 18.20/18.30 (target principale), da raggiungere passando per le resistenze intermedie a 17.45 e 17.75/80, da cui potranno scattare provvisori ripiegamenti. Solo una chiusura daily inferiore a 15.40 potrebbe imporci la chiusura delle posizioni long, comunque previa nuovi aggiornamenti. Ancora acquistabile sia a mercato che in caso di avvicinamento al secondo supporto.

Unicredit [last 3.948 ; -0.30%] : il titolo ha raggiunto con il picco di martedì il noto target intermedio di quota 4.08, da cui è stato respinto come da scenario seguito con l’ultima analisi. Sono state confermate per il momento le aspettative di arretramento sui supporti più vicini, quota 3.91/94 e 3.73/75, il primo dei quali intercettato con i minimi di ieri. Come da ultima analisi, ieri in apertura di seduta a 3.938 abbiamo liquidato le posizioni long impostate a partire dal 28/03 scorso da quota 3.284. Fino alla prossima settimana rimaniamo in osservazione.

Fonte: Borseggiando.it

 

Articoli Simili

Facebook – atteso un ulteriore riavvicinamento ai supporti

Administrator

Alphabet – prezzi vicini a livelli di reazione

Administrator

Saipem: Analisi del 3 Settembre

Administrator