TrendAndTrading.it
Image default

B:Aggiornamento allo scenario di breve e medio periodo dei 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB

Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB. Livelli aggiornati in base alla chiusura daily del 12/09/13 :…….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Atlantia [last 14.93 ; -0.73%] : confermiamo a 14.65/72 il supporto più vicino ed a 14.25/28 il principale settimanale, punti di probabile ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Le aspettative sono di allargamento del rialzo fino a 16.55/65 (target principale) ed eventualmente 16.90, passando per la resistenza intermedia a 15.42/52 da cui potrà scattare qualche provvisorio arretramento in fase di risalita. L’ordine di ingresso long fissato ieri a 14.75 non è stato raggiunto dai prezzi e va rimosso. Rimaniamo in osservazione fino a lunedì prossimo, attendendo indicazioni dalla chiusura weekly odierna prima di reimpostare un nuovo livello di ingresso.

Enel [last 2.766 ; +0.66%] : regoliamo a 2.780/2.800 la resistenza più vicina e confermiamo a 2.835/845 la principale di breve periodo, entro cui ci aspettiamo l’avvio di una provvisoria fase di arretramento. I supporti vanno alzati a 2.715 e 2.665, potenziali punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, in funzione della successiva ripresa del rialzo con proiezioni a 2.920/945 (target principale attualmente attivo). L’ordine di ingresso long fissato per ieri a 2.705 non è stato raggiunto dai prezzi e va rimosso. Rimaniamo in osservazione fino a lunedì prossimo, attendendo indicazioni tecniche dalla chiusura weekly odierna prima di fissare un nuovo livello di ingresso.

Eni [last 17.33 ; -0.06%] : ancora non c’e’ nessuna modifica allo scenario visto con le ultime analisi. Il titolo evidenzia segnali di stabilizzazione (=probabili ripetuti cambi di tendenza) entro il vasto range tra le resistenze a 17.58/60 e 17.75/78 ed i supporti a 16.73/75 e 16.60/63. Rimaniamo in osservazione, attendendo la formazione di segnali direzionali (ora assenti) dopo il riavvicinamento ad uno di questi livelli.

Fiat Industrial [last 9.250 ; -0.43%] : confermiamo a regoliamo a 9.22/24 il supporto più vicino ed a 9.00/9.05 il principale di breve periodo, punti di ripresa del rialzo anche in caso di nuovi avvicinamenti entro fine settimana. Confermiamo obiettivi rialzisti a 10.00/10.03 (il principale) ed eventualmente 10.13/10.16, da raggiungere passando per le resistenze intermedie a 9.65/69 e 9.80 da cui potranno scattare provvisori arretramenti in fase di rialzo. La resistenza intermedia più vicina è posta attualmente a 9.42. La posizione long impostata il 29/08 da 9.120 va ancora conservata con stop in chiusura daily inferiore a quota 9.00.

Generali [last 14.93 ; -0.20%] : confermiamo proiezioni rialziste a 15.45/50 (target). Sulla strada del rialzo sono poste due resistenze intermedie a 15.00 e 15.15/15.18 da cui potrebbero ancora scattare a breve provvisori arretramenti in seno alla spinta rialzista dominante. Regoliamo a 14.70/75 il supporto più vicino e confermiamo a 14.35/45 il principale, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. La posizione long impostata ieri da 14.80 va conservata con stop in chiusura daily inferiore a 14.35.

Intesa [last 1.621 ; -0.86%] : alziamo a 1.595 il supporto più vicino ed a 1.555 il principale di rbeve periodo, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Confermiamo proiezioni rialziste a 1.745/755 (target principale) ed eventualmente 1.767. Dalla resistenza intermedia a 1.650 potrebbe di nuovo scattare qualche provvisorio arretramento. La posizione long impostata l’ 11/09 da 1.612 va conservata con nuovo stop in chiusura daily inferiore a 1.
Luxottica [last 39.47 ; -0.33%] : i principali riferimenti tecnici da tenere sotto osservazione almeno fino a lunedì prossimo saranno le resistenze confermate a 40.00 e 40.25 ed il supporto da spostare oggi a 39.00/39.05. Restiamo in osservazione ancora fino a lunedì attendendo la formazione di segnali direzioni (ora assenti) da uno di questi livelli.

Snam [last 3.528 ; -1.34%] : Confermiamo ancora aspettative di arretramento fino a 3.360/370 (target principale) passando per il supporto intermedio a 3.510 da cui potrebbero scattare ancora provvisorie reazioni in fase di discesa. Abbassiamo a 3.590/605 ed a 3.635/650 le resistenze principali di breve periodo, punti di probabile ripresa del ribasso anche in caso di nuovi avvicinamenti. La posizione short impostata il 04/09 da 3.536 va conservata con nuovo stop in chiusura daily superiore a 3.650.

Tenaris [last 17.53 ; +0.06%] : confermiamo a 17.32/35 il supporto più vicino ed a 17.10 il principale di breve periodo, punti di ripresa del rialzo anche in caso di nuovi riavvicinamenti. Le aspettative restano di rottura delle forti resistenze di medio/lungo termine a 17.74/78 e 17.95, dalle quali potrebbero tuttavia scattare provvisori arretramenti in seno al rialzo atteso. Le proiezioni fissano un target a 18.52/18.57. La posizione long impostata l’ 11/09 da 17.51 va conservata con stop in chiusura daily inferiore a 17.10.

Unicredit [last 4.730 ; +3.55%] : alziamo a 4.600 e 4.530 i supporti principali di breve periodo, potenziali punti di ripresa del riazlo in caso di riavvicinamenti. Sulla tenuta dei supporti poggiano aspettative di allargamento del rialzo fino a 5.02/04 (target principale) ed eventualmente 5.08. Dalle resistenze intermedie a 4.785/4.800 e 4.88 potranno scattare provvisori arretramenti in seno al rialzo atteso. Fino a lunedì prossimo ci limiteremo a rimanere in osservazione, attendendo segnali dalla chiusura weekly odierna prima di impostare un livello di ingresso long con gli aggiornamenti della prossima settimana.

 

Fonte: Borseggiando

Articoli Simili

Trading di brevissimo: Stm e Tenaris

Administrator

Fca: accordo per la vendita di Magneti Marelli

Administrator

Banche italiane: cosa succede al settore core di Piazza Affari

Administrator