TrendAndTrading.it

B:Aggiornamento allo scenario di breve e medio periodo dei 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB

10 AMERICA

Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB. Livelli aggiornati in base alla chiusura daily del 12/09/13 :…….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Atlantia [last 14.93 ; -0.73%] : confermiamo a 14.65/72 il supporto più vicino ed a 14.25/28 il principale settimanale, punti di probabile ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Le aspettative sono di allargamento del rialzo fino a 16.55/65 (target principale) ed eventualmente 16.90, passando per la resistenza intermedia a 15.42/52 da cui potrà scattare qualche provvisorio arretramento in fase di risalita. L’ordine di ingresso long fissato ieri a 14.75 non è stato raggiunto dai prezzi e va rimosso. Rimaniamo in osservazione fino a lunedì prossimo, attendendo indicazioni dalla chiusura weekly odierna prima di reimpostare un nuovo livello di ingresso.

Enel [last 2.766 ; +0.66%] : regoliamo a 2.780/2.800 la resistenza più vicina e confermiamo a 2.835/845 la principale di breve periodo, entro cui ci aspettiamo l’avvio di una provvisoria fase di arretramento. I supporti vanno alzati a 2.715 e 2.665, potenziali punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, in funzione della successiva ripresa del rialzo con proiezioni a 2.920/945 (target principale attualmente attivo). L’ordine di ingresso long fissato per ieri a 2.705 non è stato raggiunto dai prezzi e va rimosso. Rimaniamo in osservazione fino a lunedì prossimo, attendendo indicazioni tecniche dalla chiusura weekly odierna prima di fissare un nuovo livello di ingresso.

Eni [last 17.33 ; -0.06%] : ancora non c’e’ nessuna modifica allo scenario visto con le ultime analisi. Il titolo evidenzia segnali di stabilizzazione (=probabili ripetuti cambi di tendenza) entro il vasto range tra le resistenze a 17.58/60 e 17.75/78 ed i supporti a 16.73/75 e 16.60/63. Rimaniamo in osservazione, attendendo la formazione di segnali direzionali (ora assenti) dopo il riavvicinamento ad uno di questi livelli.

Fiat Industrial [last 9.250 ; -0.43%] : confermiamo a regoliamo a 9.22/24 il supporto più vicino ed a 9.00/9.05 il principale di breve periodo, punti di ripresa del rialzo anche in caso di nuovi avvicinamenti entro fine settimana. Confermiamo obiettivi rialzisti a 10.00/10.03 (il principale) ed eventualmente 10.13/10.16, da raggiungere passando per le resistenze intermedie a 9.65/69 e 9.80 da cui potranno scattare provvisori arretramenti in fase di rialzo. La resistenza intermedia più vicina è posta attualmente a 9.42. La posizione long impostata il 29/08 da 9.120 va ancora conservata con stop in chiusura daily inferiore a quota 9.00.

Generali [last 14.93 ; -0.20%] : confermiamo proiezioni rialziste a 15.45/50 (target). Sulla strada del rialzo sono poste due resistenze intermedie a 15.00 e 15.15/15.18 da cui potrebbero ancora scattare a breve provvisori arretramenti in seno alla spinta rialzista dominante. Regoliamo a 14.70/75 il supporto più vicino e confermiamo a 14.35/45 il principale, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. La posizione long impostata ieri da 14.80 va conservata con stop in chiusura daily inferiore a 14.35.

Intesa [last 1.621 ; -0.86%] : alziamo a 1.595 il supporto più vicino ed a 1.555 il principale di rbeve periodo, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Confermiamo proiezioni rialziste a 1.745/755 (target principale) ed eventualmente 1.767. Dalla resistenza intermedia a 1.650 potrebbe di nuovo scattare qualche provvisorio arretramento. La posizione long impostata l’ 11/09 da 1.612 va conservata con nuovo stop in chiusura daily inferiore a 1.
Luxottica [last 39.47 ; -0.33%] : i principali riferimenti tecnici da tenere sotto osservazione almeno fino a lunedì prossimo saranno le resistenze confermate a 40.00 e 40.25 ed il supporto da spostare oggi a 39.00/39.05. Restiamo in osservazione ancora fino a lunedì attendendo la formazione di segnali direzioni (ora assenti) da uno di questi livelli.

Snam [last 3.528 ; -1.34%] : Confermiamo ancora aspettative di arretramento fino a 3.360/370 (target principale) passando per il supporto intermedio a 3.510 da cui potrebbero scattare ancora provvisorie reazioni in fase di discesa. Abbassiamo a 3.590/605 ed a 3.635/650 le resistenze principali di breve periodo, punti di probabile ripresa del ribasso anche in caso di nuovi avvicinamenti. La posizione short impostata il 04/09 da 3.536 va conservata con nuovo stop in chiusura daily superiore a 3.650.

Tenaris [last 17.53 ; +0.06%] : confermiamo a 17.32/35 il supporto più vicino ed a 17.10 il principale di breve periodo, punti di ripresa del rialzo anche in caso di nuovi riavvicinamenti. Le aspettative restano di rottura delle forti resistenze di medio/lungo termine a 17.74/78 e 17.95, dalle quali potrebbero tuttavia scattare provvisori arretramenti in seno al rialzo atteso. Le proiezioni fissano un target a 18.52/18.57. La posizione long impostata l’ 11/09 da 17.51 va conservata con stop in chiusura daily inferiore a 17.10.

Unicredit [last 4.730 ; +3.55%] : alziamo a 4.600 e 4.530 i supporti principali di breve periodo, potenziali punti di ripresa del riazlo in caso di riavvicinamenti. Sulla tenuta dei supporti poggiano aspettative di allargamento del rialzo fino a 5.02/04 (target principale) ed eventualmente 5.08. Dalle resistenze intermedie a 4.785/4.800 e 4.88 potranno scattare provvisori arretramenti in seno al rialzo atteso. Fino a lunedì prossimo ci limiteremo a rimanere in osservazione, attendendo segnali dalla chiusura weekly odierna prima di impostare un livello di ingresso long con gli aggiornamenti della prossima settimana.

 

Fonte: Borseggiando

Articoli Simili

Unicredit : Trading di brevissimo

Administrator

Bayer non ha ancora ripristinato una tendenza rialzista

Administrator

Banca Ifis – abbassate le resistenze di tendenza

Administrator