TrendAndTrading.it

B: Azionario: prendiamo profitto su parte delle posizioni

EURI500

Riassunto operativo in breve : Oggi ridurremo l’esposizione rialzista sul mercato azionario liquidando in avvio di seduta le posizioni aperte a fine settembre su Unicredit e quelle, più recenti, su Generali…….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Rimarranno quindi in portafoglio Eni, Intesa, Snam e Tenaris, mentre su Enel, Fiat, Luxottica e Telecom ci limiteremo a restare in osservazione ancora fino a domani.

Ricordo che su questo bollettino consideriamo quotidianamente solo i 10 titoli del FtseMIB a maggiore capitalizzazione ; analisi ed approfondimenti su tutti gli altri titoli quotati a Milano possono essere richiesti contattando Borseggiando.it ai consueti recapiti telefonici, e.mail o Skype.

Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB. Livelli aggiornati in base alla chiusura daily del 15/10/13 :

Enel [last 3.214 ; +0.12%] : confermiamo a 3.14/16 ed a 3.05/07 i supporti principali settimanali, punti di probabile reazione in caso di arretramenti, sulla cui tenuta poggiano le potenzialità di rottura delle resistenze poste a 3.220 e 3.245 con proiezioni a 3.335/355 (target) ed eventualmente 3.42/44. Il prezzo di ingresso long fissato ieri a 3.165 non è stato raggiunto dai prezzi e va rimosso. Rimaniamo in osservazione fino a domani. Interverremo long, previa aggiornamenti, solo in presenza di adeguati segnali prodotti dopo un test dei supporti.

Eni [last 17.60 ; +0.69%] : alziamo a 17.50/52 ed a 17.30/32 i supporti settimanali, punti di ripresa del rialzo in caso di arretramenti, sulla cui tenuta poggiano aspettative di estensione del recupero fino a 17.90/95, attuale target. Dalla resistenza intermedia a 17.70/75 potranno scattare provvisori arretramenti in fase di rialzo. La posizione long impostata il 25/09 da 17.22 è da conservare ; valuteremo con le prossime analisi se liquidarla in stop solo dopo una eventuale chiusura daily inferiore a 17.30. 

Fiat [last 6.390 ; -0.23%] : sulla tenuta dei supporti a 6.28/31 e 6.16/20, punti di probabile ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, poggiano le potenzialità di rottura delle resistenze a 6.47/49 e 6.53, con proiezioni a 6.69/71 (target principale) ed eventualmente 6.78. Interverremo long, previa aggiornamenti, solo dopo un riavvicinamento ai supporti e la formazione, da questi, di adeguati segnali di ripartenza degli acquisti. Fino a domani ci limitiamo ancora a restare in osservazione.

Generali [last 16.64 ; +0.85%] : confermiamo a 16.30 il supporto più vicino e regoliamo a 15.97/16.02 il principale settimanale, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, sulla cui tenuta poggiano le potenzialità di allungo fino a 16.95/17.00 (target principale) ed eventualmente 17.15/17.17. E’ probabile che, entro fine settimana, si sviluppi una provvisoria fase correttiva in direzione dei supporti stessi. Oggi liquideremo quindi in apertura di seduta la posizione long impostata l’11/10 da 16.16. Interverremo nuovamente in acquisto (previa aggiornamenti) solo dopo un arretramento sui supporti e la formazione di segnali di ripartenza del rialzo dai medesimi.  

Intesa [last 1.766 ; -0.17%] : confermiamo a 1.750/760 ed a 1.695/1.705 i supporti per la settimana, punti di reazione in casi di riavvicinamenti, sulla cui tenuta poggiano aspettative di allargamento del rialzo fino a 1.87/88 (target principale) ed eventualmente 1.93/94. Dalla resistenza intermedia a 1.825/830 potranno ancora scattare provvisori arretramenti in fase di risalita. La posizione long impostata il 14/10 da 1.769 è da conservare ; valuteremo con le prossime analisi eventuali uscite in stop solo in caso di cedimento in chiusura daily di quota 1.695. 

Luxottica [last 38.30 ; -0.47%] : confermiamo a 39.10 e 39.35 le resistenze settimanali ed a 38.20 e 37.30/35 i supporti. Segnali di ripresa del rialzo potrebbero giungere nelle prossime giornate solo dopo un riavvicinamento al secondo supporto oppure dopo la rottura della seconda resistenza in chiusura daily. Per il momento le aspettative sono ancora di provvisoria stabilizzazione, mediante ripetuti cambi di tendenza, nello spazio tra i livelli citati. Rimaniamo ancora in osservazione almeno fino a domani. 

Snam [last 3.790 ; +0.42%] : alziamo a 3.760/765 il supporto più vicino ed a 3.730 il principale settimanale, punti di ripresa del rialzo in caso di arretramenti, sulla cui tenuta poggiano le aspettative di allungo fino a 4.015/4.040, attuale target. Dalle resistenze intermedie a 3.805 e 3.860/870 potranno ancora scattare provvisori arretramenti in fase di rialzo. La posizione long impostata il 27/09 da 3.755 è ancora da conservare ; valuteremo con le prossime analisi l’uscita in stop solo dopo una eventuale chiusura daily inferiore a 3.730.

Telecom Italia [last 0.6980 ; +0.94%] : le proiezioni di medio/lungo periodo confermano obiettivi principali a 0.825/0.850, da raggiungere passando per una resistenza intermedia a 0.715 da cui potranno scattare provvisori arretramenti. Tra oggi e domani è atteso un riavvicinamento al nuovo supporto di quota 0.679/681 da cui valuteremo se rientrare long, dopo la formazione di adeguati segnali, e comunque previa aggiornamento. Almeno fino a domani rimaniamo in osservazione.

Tenaris [last 17.27 ; +2.43%] : alziamo a 17.13/17.17 il supporto più vicino ed a 16.85 il principale di breve periodo, punti di ripresa del rialzo in caso di arretramenti, sulla cui tenuta poggiano aspettative di recupero in prima istanza fino a 17.76/85, nuovo target principale. Dalla vicina resistenza intermedia a 17.40/42 potrebbe a breve scattare qualche provvisorio arretramento. La posizione long impostata il 07/10 da 16.74 va ancora conservata ; valuteremo con le prossime analisi l’eventuale uscita in stop solo in presenza di una chiusura daily inferiore a 16.85. 

Unicredit [last 5.485 ; +0.83%] : La posizione long impostata il 20/09 da 4.890 va liquidata in apertura di seduta. Lo scenario rimane di fondo rialzista ed orientato ad un allungo fino a 5.85/5.90 ; entro fine settimana è però atteso un arretramento sui supporti a 5.335/5.355 ed eventualmente 5.250, da cui attenderemo segnali adeguati prima di rientrare in acquisto (comunque previa aggiornamenti).

 

Fonte: Borseggiando

Articoli Simili

Corn weekly: nuovo segnale dopo il raggiungimento del target

Administrator

Amazon – abbassata la resistenza, prezzi in avvicinamento al target

Administrator

Amazon – scenario invariato dalla scorsa settimana

Administrator