TrendAndTrading.it

B: scenario di medio periodo sui 10 titoli italiani più capitalizzati

AMERICA 6

L’Indice FtseMIB è riuscito ieri a rispettare le condizioni “minime” per la conservazione della tendenza rialzista di medio/lungo periodo, per cui possiamo conservare l’attuale impostazione di portafoglio che ci vede esposti in acquisto su 4 dei 10 titoli più capitalizzati del listino :...

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Tenaris, Fiat Industrial, Snam ed Unicredit. Tale esposizione verrà oggi incrementata acquistando in apertura di seduta anche Generali, come da analisi che seguono.

Ricordo che i prezzi di acquisto di Snam e Tenaris sono stati ricalcolati per comprendere le cedole staccate il 20/05 : Snam 0.15 euro ; Tenaris 0.30 USD (pari ad euro 0.2328 circa al cambio ufficiale del 20/05).

 

Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB. Livelli aggiornati in base alla chiusura daily di giovedì 13/06/13.

 

Enel [last 2.684] : il titolo potrebbe rientrare in portafoglio già lunedì prossimo, comunque previa aggiornamento, se riuscisse a chiudere la settimana sopra 2.740/750, attuale resistenza principale. Fissiamo a 2.65 il supporto più vicino ed a 2.565/575 il nuovo supporto principale di breve periodo, altrettanti potenziali punti di rimbalzo in caso di arretramenti nelle prossime ore. Per oggi rimaniamo ancora in osservazione.

 

Eni [last 16.63] : il titolo ha intercettato ieri un’area di supporto fondamentale per le dinamiche di medio/lungo periodo, quella posta tra 16.60/16.68. Una mancata reazione entro tale area, fin dalle prossime 1-3 sedute, potrebbe mettere a serio rischio le prospettive di ripresa del rialzo nella seconda metà dell’anno. Abbassiamo a 16.95/17.00 la resistenza più vicina. Restiamo in osservazione almeno fino a lunedì prossimo, per appurare se il titolo possa rientrare fin dalla prossima settimana nel nostro portafoglio long di tendenza.

 

Fiat Industrial [acquistata il 26/04 da 8.75 – vale adesso 8.500] : confermiamo a 8.40/47 e 8.15/8.21 i supporti attualmente più vicini, il primo dei quali intercettato dai minimi di ieri prima che scattasse l’attesa reazione. La più vicina resistenza si può abbassare a 8.60/63. Le prospettive sono ancora di progressivo aumento della pressione rialzista con prime proiezioni di medio periodo a 9.20/9.25. L’operatività rialzista verrebbe interrotta solo in presenza di una chiusura daily inferiore al secondo supporto. Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento ai supporti.

 

Generali [last 13.89] : Regoliamo a 13.65/13.75 ed a 13.35/45 i principali supporti di medio periodo, sulla tenuta dei quali poggiano adesso prospettive di graduale aumento della pressione rialzista nelle prossime sedute, con primi obiettivi sulle resistenze a 14.33 e 14.55/56. Al raggiungimento di queste ultime potremo individuare le successive proiezioni rialziste per il medio periodo. Acquistabile in apertura di seduta ed in caso di riavvicinamento ai supporti. L’operatività rialzista verrebbe interrotta da una chiusura daily inferiore al secondo supporto.

 

Intesa [last 1.324] : il titolo potrebbe rientrare in portafoglio fin dal lunedì prossimo, comunque previa aggiornamenti, se riuscisse a chiudere la settimana sopra 1.346 (resistenza ora più vicina). Fissiamo a 1.295 ed a 2.260/270 i nuovi supporti, punti di probabile reazione in caso di arretramenti. Rimaniamo in osservazione ancora fino a lunedì.

 

Luxottica [last 38.46] : per il momento non sono stati prodotti segnali sufficienti di ripresa della tendenza rialzista dominante. I prezzi sono incastrati in un range di stabilizzazione tra 39.30 (resistenza) e 37.50 (supporto), all’interno del quale potrebbero ancora svilupparsi nelle prossime 3-5 sedute ripetuti ed improvvisi cambi di tendenza. Per il momento rimaniamo in osservazione.

 

Saipem [last 20.16] : regoliamo a 19.75/80 il supporto principale di breve periodo. Le resistenze sono ferme a 21.00 e 21.25. Il tentativo di recupero fatto registrare ieri non è stato sufficiente a generare segnali di inversione al rialzo. Rimaniamo ancora in osservazione almeno fino a lunedì prossimo, in attesa di nuovi segnali dalla chiusura weekly odierna.

 

Snam [acquistata il 05/02 da 3.430 – vale adesso 3.506] : nessuna variazione dall’ultima analisi. Confermiamo a 3.48/49 il supporto più vicino ed a 3.45 il principale, altrettanti potenziali punti di ripresa del rialzo, a ridosso dei quali i prezzi oscillano da ormai quattro sedute. Confermiamo aspettative di ripresa della pressione rialzista con proiezioni in prima istanza a 3.570  e successivamente fino a 3.800/810. Al raggiungimento di ognuno di questi livelli dovremo aggiornare – con le prossime analisi – la disposizione dei principali obiettivi rialzisti di medio/lungo periodo. Ancora acquistabile in caso di avvicinamento ai supporti. Confermato lo stop all’operatività rialzista al semplice raggiungimento di 3.430.

 

Tenaris [acquistata il 03/01 da 15.957 – vale adesso 15.43] : Il titolo è riuscito ieri a rispettare in chiusura di seduta il noto supporto a 15.40/42, nonostante minimi di giornata toccati a 15.16. La tendenza di fondo rimane rialzista con proiezioni in prima istanza a 16.85/90. Al raggiungimento di quest’ultimo livello dovremo aggiornare la disposizione dei principali target rialzisti di medio/lungo periodo. Valuteremo con le prossime analisi se interrompere l’operatività rialzista solo dopo l’eventuale cedimento in chiusura daily del supporto citato. Ancora acquistabile dai valori attuali.

 

Unicredit [acquistata il 10/06 da 4.074 – vale adesso 3.940] : confermiamo a 3.700/3.750 e 3.600/3.625 i supporti principali, il primo dei quali intercettato con i minimi di ieri prima che scattasse come da attese una decisa reazione. Sono già attive proiezioni a 4.10 e 4.19/21, attuali resistenze più vicine, in un contesto di medio/lungo periodo che rimane orientato ad un obiettivo principale in zona 4.85. Ancora acquistabile in caso di riavvicinamento ai supporti. Stop all’operatività rialzista in chiusura daily inferiore a 3.600.

 

Fonte: Borseggiando

Articoli Simili

Corn weekly: nuovo segnale dopo il raggiungimento del target

Administrator

Amazon – abbassata la resistenza, prezzi in avvicinamento al target

Administrator

Amazon – scenario invariato dalla scorsa settimana

Administrator