TrendAndTrading.it

BF: Petrolio: il Venezuela spinge per un nuovo accordo

Dopo che già nei mesi scorsi i paesi membri dell’OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Country) avevano raggiunto un accordo………..

 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}

per la limitazione all’estrazione giornaliera di petrolio, ieri il presidente Venezuelano Maduro ha dichiarato che nel corso di questa settimana andrà a proporre nuove misure per supportarne ancora la quotazione.

16012017 1

É importante ricordare come l’accordo OPEC dello scorso 30 novembre attraverso il quale è stato posto un tetto a 32,5 milioni di barili al giorno (abbassando in questo modi di 1,2 milioni il ritmo giornaliero), sia stato in qualche modo condiviso anche da paesi non appartenenti al cartello come Messico, Russia e Oman. L’accordo era stato decisamente voluto dal paese che di fatto è il leader dell’OPEC, e cioè l’Arabia Saudita, che aveva fatto sentire le sue ragioni contro quelle che invece erano le volontà (contrarie) dell’Iran.

16012017 2

Il Presidente Maduro non si ritiene quindi ancora soddisfatto e riterrebbe invece necessario limitare ulteriormente la produzione allo scopo di fare lievitare la quotazione del petrolio e a tal proposito questa settimana dovrebbe mandare una lettera a tutti i paesi firmatari del precedente accordo. Il Venezuela è sempre stato uno dei più forti antagonisti verso i prezzi ritenuti eccessivamente bassi e questo viene dettato dal fatto che ben il 90% della sua economia verte proprio sull’ esportazione di petrolio. Non è perciò difficile intuire il motivo per il quale Maduro ritiene necessario prendere ulteriori misure.

 

Autore: Bonetti Financial

Articoli Simili

BF: Focus EurUsd

Administrator

BF: USD, FED e tassi di interesse

Administrator

BF: FX e banche centrali: RBNZ e BoE

Administrator