TrendAndTrading.it
Image default

Borse asiatiche in lieve calo dopo la spacconata di Trump

Le azioni asiatiche sono scese leggermente dopo l’avvertimento del presidente USA Donald Trump su possibili nuovi dazi contro la Cina, a pochi giorni dal suo incontro con il presidente cinese. …

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


L’Hang Seng di Hong Kong ha chiuso al -0,17%, seguito dall’indice delle blue chip cinese CSI 300 al -0,13%.

L’ASX 200 australiano, il Kospi sudcoreano e il Nikkei 225 giapponese sono invece rimbalzati, rispettivamente del +1%, +0,79% e +0,64%.

Le borse europee sono per lo più invariate, mentre i cenni di accondiscendenza dell’Italia continuano a sostenere il mercato.

L’Euro Stoxx 50 è in lieve rialzo (+0,08%), il FTSE 100 britannico si attesta al +0,09% e il CAC 40 francese al +0,05%, mentre il DAX tedesco è in territorio neutrale. I dati economici sfavorevoli nell’UE (segnalati dai dati sugli acquisti pubblicati venerdì scorso) alla fine dovrebbero pesare sulle azioni dell’UE.

Il prossimo dato chiave da monitorare con attenzione sarà l’inflazione di novembre, in uscita venerdì. Le stime parlano di un calo al 2% a novembre dal 2,20% di ottobre.

Fonte: TrenAndTrading.it

 

Articoli Simili

Rallentamento della crescita in Giappone

1admin

AUD e NZD crollano sui dati cinesi deludenti

1admin

Lunedì infelice

Administrator