TrendAndTrading.it
Image default

BV: La conferma di Putin e l’accordo brexit spingono l’oro al minimo di tre mesi in sterline

Il prezzo dell’oro ha continuato il ribasso in sterline dopo la vittoria elettorale di Putin…….

 

 

Se vuoi ricevere le principali notizie di TrendAndTrading.it iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


ed in attesa della decisione sui tassi d’interesse della Fed e della Bank of England, scrive Steffen Grosshauser di BullionVault.

Già in calo dello 0,8% la scorsa settimana, l’oro in dollari è sceso al minimo dal primo marzo, anche contro un dollaro in calo, riducendosi a 1.307$/oncia al di sotto della media mobile a cento giorni, un livello critico secondo gli analisti.

L’oro in sterline ha perso terreno ed è arrivato al valore minimo da metà dicembre a 931£/oncia, con l’avanzata della sterlina a seguito degli accordi per la brexit, i quali estendono alcuni degli attuali vantaggi come stato membro fino a dicembre 2020.

Le tensioni tra il Regno Unito e la Russia si sono aggravate con le dichiarazioni del Segretario di Stato per gli affari esteri Boris Johnson, che ha accusato il Cremlino di aver ricominciato il programma di sviluppo di armi chimiche dell’era sovietica negli ultimi dieci anni.

Putin è stato rieletto presidente della Russia con una netta maggioranza, seppure con svariate segnalazioni di manipolazioni dei voti.

Le scommesse sugli aumenti del tasso d’interesse da parte della Fed nel meeting di mercoledì superano ora il 94%, e gli speculatori finanziari hanno tagliato le scommesse rialziste sull’oro, secondo i dati di venerdì.

Le posizioni nette rialziste sui futures dell’oro del Comex sono diminuite del 10% la scorsa settimana, secondo i dati del CFTC.

Il netto delle posizioni sull’argento resta ribassista per la quinta settimana consecutiva.

In contrasto con le scommesse sui derivati, SPDR Gold Trust (NYSEArca:GLD) è aumentato la scorsa settimana, e necessita ora di un sottostante in oro di 838 tonnellate (+6,5 tonnellate).

iShares Silver Trust (NYSEArca:SLV) ha recuperato tutta la perdita di 230 tonnellate causata dall’aumento di prezzo di gennaio, ed equivale attualmente ad un capitale in argento di 9.911 tonnellate.

L’argento è diminuito di prezzo lunedì, riducendosi a 16,22$/oncia.

Il platino ha sfiorato i 941$/oncia, minimo dal 3 gennaio.

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

Oro e Argento : ORO ($) Ulteriore rialzo

Administrator

Petrolio : Consolidamento a breve termine pronto

Administrator

Gold & Silver Investor Index – novembre 2018

Administrator