TrendAndTrading.it

BV: La domanda di gioielli d’oro recupera, mentre diminuisce la vendita di oro usato

ORO 06

La domanda di gioielli d’oro continua a recuperare secondo dati che si riferiscono alla fine del 2014, che ha registrato il più forte incremento trimestrale della domanda proveniente da tutto il mondo dal 2007, secondo dati rilasciati a febbraio 2015…….. 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Analisi a cura di BullionVault


Durante tutto l’anno, complessivamente, la domanda lorda è scesa di oltre un quinto in termini di valore, secondo quanto riportato nell’ultimo Gold Demand Trends – pubblicazione che misura il trend della domanda nel mercato dell’oro – rilasciato dal World Gold Council.

In considerazione della diminuzione dei prezzi dell’oro nel 2014, che ha impedito ai proprietari di oro usato di rivenderlo, la domanda netta di gioielli ha tenuto vicino ai massimi di 6 anni del 2013.

“Sapevamo già che il 2014”, ha affermato l’aggiornamento, “sarebbe stato un anno difficile per l’industria dei gioielli, dopo la grande diminuzione del prezzo del 2013”, quest’ultima la più grossa diminuzione di prezzo di tre decenni, che ha innescato la domanda da parte dei consumatori.

La domanda di gioielli d’oro in India – prima nazione al mondo per acquisti – ha raggiunto stabilito un nuovo record nel 2014, realizzando un incremento dell’8% fino ad arrivare a 662 tonnellate.

In Cina, al contrario, la domanda è scesa di un terzo, dopo la richiesta d’oro del 2013 definita “fenomenale” dal WGC.

Se considerate nell’insieme, la domanda di Cina e India, ha rappresentato il 40% di tutto l’oro venduto ai privati di tutto il mondo. Tale dato lo si può raffrontare con quello del 2013 che è stato pari al 64%.

“Negli ultimi due anni”, continua il WGC, “il recupero della domanda netta da parte dell’industria è stata superiore alle 1.000 tonnellate. Ciò è derivato dall’uscita dalla crisi, ma il il dato più importante è quello proveniente dal settore dell’usato e dalla forte riduzione dei volumi d’oro usato da riversare sul mercato”.

L’aggiornamento di questo mese afferma che la percentulae di oro usato reimmesso sul mercato dai privati – principalmente da coloro che ricercano immediata liquidità – è scesa dell’11% fino ad arrivare al minimo di 7 anni nel 2014.

Il calo del 10% sui prezzi medi annuali ha portato l’oro usato a raggiungere il livello minimo dal 2010. Ciò ha determinato parte della perdita dell’incremento del 2% della produzione record del 2014.  

“La forte diminuzione del prezzo dal massimo del 2011”, ha affermato lo studio di consulenza Metal Focus nel suo ultimo aggiornamento che si è concentrato sulle vendite di gioielli negli USA, “hanno portato ad un miglioramento dei prezzi al dettaglio”.

“Tutto ciò ha portato il commercio a ritornare sui metalli preziosi di maggiore qualità”, aggiunge l’aggiornamento, che ha considerato il riapprovviggionamento per la vendita di oggetti preziosi di alta manifattura dopo che la crisi finanziaria e l’incremento dei prezzi tra il 2007 e 2012 avevano obbligato i consumatori a ricercare prodotti di minor pregio a prezzi bassi.

“La domanda di gioielli proveniente dagli Stati Uniti si è contraddistinta nuovamente per una tendenza al al miglioramento”, riconosce il World Gold Council, facendo notare, inoltre, come l’ultimo trimestre del 2014 abbia segnato il settimo trimestre consecutivo di guadagni.

Nonostante ciò, la domanda proveniente dall’industria americana per l’intero anno continua a ristagnare di quasi due terzi sui livelli pre-crisi.

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

ORO ($) Pivot point (livello di invalidazione): 1509,00

Administrator

PETROLIO (WTI) La tendenza resta al rialzo.

Administrator

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator