TrendAndTrading.it

BV: Oro, continua il momento ribassista, scambi sotto i 1.190$/oz

I prezzi dell’oro sono rimasti invariati durante la giornata di giovedì a Londra, dopo essere scesi sotto il livello di 1.200$/oz ieri sera….
 

 

Se vuoi ricevere le principali notizie di TrendAndTrading.it iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Per la maggior parte della giornata i prezzi hanno oscillato in una fascia di prezzo di sei dollari per oncia, tra i 1.183 e i 1.189.

Il fondo ETF SPDR Gold Trust (NYSEArca:GLD) ha ridotto i suoi quantitativi di oro di altre 13 tonnellate nella giornata di mercoledì.

Il fondo ha quindi toccato il nuovo minimo di cinque mesi a 892 tonnellate, in diminuzione in ogni sessione di scambi a partire dalla vittoria delle elezioni americane da parte di Trump.

La riduzione operata dal fondo corrisponde alla produzione mondiale di oro di una settimana.

“Ci aspettiamo che l’attuale contesto negativo per l’oro continui nel 2017”, ha affermato Georgette Boele della banca olandese ABN Amro.

“La domanda da parte degli investitori rimane il fattore più importante che sta spingendo i prezzi al ribasso. Gli investitori in questo momento ravvisano pochi motivi per tenere oro nel

loro portafoglio di investimenti”, prosegue Boele.

Nel dicembre del 2015 – quando i prezzi dell’oro toccarono il minimo di 1.045 dollari per oncia – Boele disse che l’oro sarebbe sceso ulteriormente nel 2016 per toccare i 900 dollari per oncia entro la fine dell’anno. Lo scorso gennaio aggiunse, inoltre, che il metallo non era considerato più un bene rifugio.

Proprio nel mese di gennaio l’oro iniziò l’incremento che l’ha portato ad un +30% durante l’anno, toccando il picco di 1.375 dopo il referendum sulla Brexit.

In India, crescono le preoccupazioni riguardo alla possibilità che il Governo possa proibire le importazioni di oro.

“Non credo che si verifichi uno scenario simile”, afferma Phil Newman della Metal Focus.

Dopo la diminuzione del prezzo dell’oro conseguente al disinteressamento degli investitori occidentali verso il bene rifugio, è difficile immaginare da dove possa arrivare un incremento della domanda, considerata la situazione poco promettente del mercato asiatico, affermano gli operatori di mercato.

Il prezzo dell’argento è stato di 16,36 dollari per oncia all’ora di pranzo a Londra.

Il fondo iShares Silver Trust (NYSEArca:SLV), il più grande ETF al mondo per l’argento, ha ridotto i suoi quantitativi di metallo dell’1%, vendendo quasi 100 tonnellate di argento prima della giornata di chiusura di mercoledì.

 

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

PETROLIO (WTI) Pivot point (livello di invalidazione): 61,50

Administrator

ORO ($) Verso 1517,50 Pivot point 1496,00

Administrator

Oro diminuisce per la seconda settimana consecutiva

Administrator