TrendAndTrading.it

Dati commerciali della Cina in calo

economia tedesca guerra commerciale try nzd aud inr zar gbp jpy yen nzd brexit eur

Dati commerciali della Cina in calo, intanto stanno per riprendere i negoziati commerciali. Domani riprendono i negoziati commerciali fra USA e Cina iniziati a gennaio di quest’anno, malgrado le divisioni che ancora permangono su argomenti chiave……

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Anche se il 90% del patto commerciale è stato accettato, persistono attriti su sussidi, trasferimento delle tecnologie, protezione dei dati e accesso alla tecnologia cloud. Pechino si trova di fronte a una decisione difficile: trovare un compromesso con la controparte USA oppure accettare dazi doganali più pesanti.

I mercati prendono in considerazione il rischio di un’escalation dell’attuale conflitto commerciale, perché il vice premier cinese Liu He dovrebbe rimanere a Washington solo due giorni, invece le sue visite precedenti erano durate tre giorni.

La Cina, inoltre, sta preparando dazi di ritorsione sulle importazioni USA, se questi daranno attuazione alla minaccia, sviluppo che rappresenterebbe la peggiore delle ipotesi possibili per l’economia mondiale.

Entrambe le parti, però, dovrebbero essere intenzionate a trovare un punto d’incontro; sembra, infatti, che il recente dietrofront cinese sia dovuto in parte a un errore di interpretazione linguistica, perché una bozza di accordo tradotta in cinese è stata distribuita solo recentemente al Politburo, dopo i commenti sollevati.

Riteniamo dunque che il tempo per raggiungere un accordo stia per finire, anche se entrambe le parti dovrebbero continuare a trattare per trovare un accordo volto a minimizzare i problemi per le istituzioni finanziarie e le imprese cinesi.

I dati commerciali cinesi hanno sorpreso al ribasso; il surplus commerciale è sceso a $13,84 miliardi (previsione: $34,56 miliardi) sulla scia del calo delle esportazioni a/a pari al -2,70% (previsione: 3%), contrattesi rispetto al 14,20% del mese scorso, mentre le importazioni hanno superato le attese, in rialzo del 4% (previsione: -2,10%), attestandosi in territorio positivo per la prima volta da 5 mesi.

I dati recenti suggeriscono che la domanda interna rimane forte, mentre il calo delle esportazioni è la conseguenza dell’attuale controversia commerciale.

Il surplus commerciale cinese con gli USA si è stabilizzato a $21 miliardi, inferiore ai $23 miliardi della media a 5 anni.

Allo stato attuale, prevediamo che l’USD/CNY si muoverà lateralmente, in vista della ripresa dei negoziati giovedì.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator