TrendAndTrading.it
Image default

Disfatta commerciale di Trump

Proprio mentre si poteva pensare che il presidente USA Donald Trump non potesse gestire la politica commerciale o la sua amministrazione in modo ancora peggiore, ecco che la direttrice finanziaria di Huawei è stata fermata a un aeroporto canadese su una richiesta di estradizione degli USA….

By Peter Rosenstreich – SwissQuote


Tutto questo sulla scia di relazioni particolarmente sensibili fra gli USA e la Cina e di una tregua temporanea nella cosiddetta guerra commerciale, dopo le discussioni a una cena tenutasi durante il vertice G20 in Argentina.

Come da attese, Pechino è furiosa, ha chiesto il rilascio di Meng Wanzhou e ha definito l’arresto una violazione dei diritti umani. Mentre Trump sostiene che quando ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping non sapeva dell’arresto imminente, sono trapelate notizie secondo cui John Bolton, il suo Consulente per la Sicurezza Nazionale, ne era al corrente.

Secondo Reuters, l’arresto è legato a un presunto piano per evadere le sanzioni USA contro l’Iran, ricorrendo al sistema bancario internazionale, che, secondo alcuni, è controllato dagli USA.

La reazione del mercato è stata inevitabilmente molto negativa (l’S&P 500 ha registrato una delle flessioni giornaliere più marcate dell’anno), solo leggermente alleviata dalle voci secondo cui la Fed starebbe valutando di rallentare il ritmo dei rialzi del tasso.

Le speranze di un pieno accordo entro 90 giorni ora sembrano un sogno impossibile.

È improbabile che l’ostentata irriverenza mostrata dagli USA venga dimenticata velocemente.

In aggiunta, mescolare gli affari alla politica è pericoloso, ma la Cina su questo è esperta. Viste le prospettive di crescita globali già deboli, le attese di una guerra commerciale conclamata fra gli USA e la Cina non faranno che peggiorare la situazione.

La curva dei rendimenti USA sta diventando da piatta a negativa per le scadenze brevi, ma la tendenza punta a una curva invertita, che indica una recessione degli USA.

La nostra previsione di un USD più debole nel 2019 sarà sostenuta da rendimenti più bassi nel lungo termine.

Fonte: TrenAndTrading.it

 

Articoli Simili

Rallentamento della crescita in Giappone

1admin

AUD e NZD crollano sui dati cinesi deludenti

1admin

Lunedì infelice

Administrator