TrendAndTrading.it

DT – FIB: Area 16600-17100 potrebbe ora rappresentare la fascia di prezzi più idonea per l’eventuale trading range di brevissimo termine

occhiali

Oscillatori: il RSI esce dall’area di ipercomprato lieve e scende anche sotto la sua mediana, evidenziando una condizione di parziale debolezza che potrebbe sfociare in un ritracciamento in caso di conferme sotto 16650 punti circa…….

 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Nessuna variazione particolare invece per lo Stocastico che rimane marginalmente sotto la sua mediana e in area neutrale, incrociato al rialzo con la sua media mobile (seppure i due valori siano praticamente allineati dopo l’ultima chiusura) e potenzialmente long proprio da area 16700 circa.

Volumi: flat e nessun segnale per la prossima seduta.

Operatività su base grafica.

Area 16600-17100 potrebbe ora rappresentare la fascia di prezzi più idonea per l’eventuale trading range di brevissimo termine; in caso di apertura in gap o sopra 16810/16830 la situazione andrà monitorata su base intraday e timeframe orario per individuare possibili rotture direzionali giustificate (in tal caso, obiettivi ribassisti a 16450 e 16200 o rialzisti a 17350 e 17550 circa).

Operatività su base statica.

Un nuovo break sopra 16920 potrebbe favorire un ritorno sui massimi di periodo mentre al ribasso si rilevano due livelli di supporto indiretti a 16615 e 16430 punti circa e uno diretto a 16500/16520.

Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti). Primo obiettivo a 15800/15900 circa, raggiunto con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica.

Il mercato fa rilevare una prima resistenza non molto sotto i massimi di brevissimo termine e la consueta fascia di prezzi a supporto e compresa, ora, tra 16125 e 16250, verificata due volte nelle ultime sedute e che, al momento, ha permesso al mercato di recuperare i precedenti ribassi.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: flat.

Trend di breve termine: flat.

Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è flat (chiuso a 16710 lo short da 16990) e vicino ad una possibile inversione. Main-trend flat.

 

Autore: Marco Benzoni

Fonte: dimensionetrading.com

Articoli Simili

FTSEMIB 20 Settembre 2019

Administrator

Future FtseMib intraday: abbassato lo stop

Administrator

Future EuroStoxx50 intraday: toccati minimi sul target

Administrator