TrendAndTrading.it

DT – FIB: Area 18400-18950 diventa ora la fascia di prezzi indicata per un possibile contenimento dei prezzi

Oscillatori: il RSI, dopo la chiusura durante la precedente seduta dello short,…….

 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


è rimasto flat ed è rientrato marginalmente dalla condizione di ipervenduto nella quale era sceso velocemente dopo la rottura ribassista del mercato; non fa rilevare indicazioni particolari ma, forzando l’analisi, si potrebbe pensare a una vendita limite in area 19400/19450 circa con stop sopra i massimi di periodo. Lo stocastico, sempre short da 19100 punti circa, rimane in ipervenduto salendo di poco in linea con la chiusura positiva del nostro derivato.

Volumi: flat e nessuna nuova indicazione per la prossima seduta.

Operatività su base grafica.

Area 18400-18950 diventa ora la fascia di prezzi indicata per un possibile contenimento dei prezzi per la prossima seduta. Un’apertura in range rispetto alla scorsa seduta e possibilmente anche sopra 18570/18585, infatti, potrebbe qualificare eventuali rotture direzionali intraday (con posizione, eventualmente, da chiudere sui livelli utili o in close di seduta o, in alternativa, da seguire con stop molto stretti overnight) con obiettivi minimi a 18220 al ribasso o, viceversa, a 19150 al rialzo.

Operatività su base statica.

Per il breve/brevissimo termine il mercato si è fermato sul supporto a 18555, rotto solo intraday ma recuperato in close e confermato anche durante l’ultima seduta. Per la prossima seduta un’eventuale nuova rottura ribassista potrebbe, invece, favorire nuovi ribassi in direzione di area 18230 prima e area 18000/18100 successivamente. Al rialzo, prima resistenza a 18730 che, tuttavia, è già stata centrata durante l’ultima seduta, quindi 18840 (intermedia) e 19100 circa.

Per il medio termine vale quanto scritto di recente: “il mercato è riuscito a chiudere sopra la prima resistenza indicata da tempo a 17160, seppure di natura intermedia; in caso di nuove rotture i prezzi potrebbero spingersi verso area 18500 dove, presumibilmente, dovrebbero verificarne una media tenuta e costringere il mercato a un ritracciamento o a una fase di stallo intorno al livello stesso”. Il laterale stretto è durato solo tre sedute circa e, in seguito, il mercato ha ripreso la sua marcia verso il livello superiore (19500/19600). E’ possibile, tuttavia, che nell’imminente futuro proprio l’area tra 18500 e 19600 possa condizionare il mercato (trattandosi di analisi di medio termine le condizioni di mercato andrebbero valutate anche su base settimanale); in caso di ritracciamenti veloci e decisi, dunque, sarà ancora area 18500 che andrà valutata e, in caso di tenuta a oltranza, verrà ridefinito il target superiore che dai suddetti 19500/19600 potrebbe alzarsi a 20600/20700 circa.

Operatività su base dinamica.

Non ci sono particolari indicazioni dopo la rottura al ribasso del precedente supporto già indicato a 19270 e, inferiore, a 19140, culminata con l’immediato raggiungimento dei due targets principali a 18780 e 18500 punti.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: short dopo la rottura (apertura e conferma su base oraria) sotto il supporto indicato a 19210 punti (entrata sotto 19160). Nuova resistenza, ora, a 19260; raggiunto il target minimo a 18500; possibile chiusura della posizione durante le prime fasi della prossima seduta in dipendenza del livello di apertura delle 9.

Trend di breve termine: flat. short dopo la rottura (apertura e conferma su base oraria) sotto il supporto indicato a 19210 punti (entrata sotto 19160). Resistenza sempre a 19470. Obiettivo minimo a 18250/18300.

Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è sempre short da 19180 (posizione ad alto rischio operativo) con prima resistenza a 19040; obiettivo minimo in area 18300 circa. Il Main-trend rimane flat e consolida il suo supporto a 18200/18250 punti circa.

Fonte: dimensionetrading.com

Articoli Simili

Future Dax intraday: aggiornato il target

Administrator

DAX daily: liquidiamo il long di tendenza e ci rimettiamo in osservazione

Administrator

Future Bund intraday: liquidiamo lo short

Administrator