TrendAndTrading.it

DT – FIB: i volumi evidenziano un assestamento della condizione generale

libri

 

Condizione generale degli oscillatori (breve e brevissimo termine) e analisi dei volumi intraday.

 

Gli oscillatori (RSI, Macd e Stocastico) mantengono i livelli di guardia, rispettivamente, a 16780, 17170 e 16800 punti. In caso di rottura dei livelli (sufficiente intraday per Stocastico e RSI, confermata dalla chiusura per il MACD) nella prossima seduta subentrerebbe una nuova condizione di neutralità….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


I volumi evidenziano, per la seduta odierna, un assestamento della condizione generale con pareggiamento, quasi, della pressione rialzista/ribassista. In generale, è possibile che una nuova discesa (confermata) sotto area 17300 potrebbe segnalare un imminente ritracciamento di brevissimo termine, mentre una rottura di area 17200 (potenzialmente sarebbe sufficiente su base intraday a 30/60 minuti) aumenterebbe immediatamente le possibilità descritte sopra. Possibile resistenza, inoltre, per la prossima seduta, tra 17540 e 17690 punti.

Operatività su base grafica.

L’area indicata come probabile spartiacque, 17300/17350 punti, ha sostenuto le quotazioni più volte durante la seduta odierna; a maggior ragione, dunque, lo stesso valore potrebbe assumere importanza anche nei prossimi giorni ed in caso di rottura si potrebbe assistere ad un potenziale ritracciamento intraday/di breve termine almeno verso area 17100/17150 punti. Una nuova salita sopra 17560/17570 potrebbe invece permettere allunghi verso area 17700/17750 circa.

Operatività su base statica.

Il mercato oggi ha sfiorato il target successivo indicato a 17600 punti circa; la tenuta del supporto identificato, negli ultimi giorni, a 17200 punti circa ha permesso al derivato di rimanere in condizioni rialziste ottimali. Sempre 17200/17250, quindi, sarà il valore principale da considerare per valutare le intenzioni degli operatori di breve e brevissimo termine: una chiusura sotto potrebbe proporre un allentamento della positività, mentre la sua tenuta manterrebbe attivi i due obiettivi da tempo indicati a 17600 e 17850/17900 punti circa.

Operatività su base dinamica.

Il mercato si mantiene sopra la resistenza indiretta a 17250 punti; per domani i due supporti di breve e brevissimo termine si rilevano, rispettivamente, a 17350/17370 e in area 16830 punti circa. La rottura sotto il primo dei due potrebbe creare qualche occasione per i ribassisti e indirizzare le quotazioni in direzione del secondo e inferiore.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: mercato positivo/neutrale; supporto a 17200 punti.

Trend di breve termine: mercato positivo, supporto diretto sempre a 17100 punti.

Ciclico-prezzi: il mercato si mantiene sopra il target superiore a 17200/17250 punti indicato nei giorni scorsi e che, almeno fino a che non verrà toccato il prossimo obiettivo utile (17700/17750), potrebbe fare da supporto indiretto. Primo supporto diretto, al momento, a 16950 punti circa.


DISCAIMER: Le indicazioni operative sopra riportate esprimono il parere personale di Marco Benzoni (dimensionetrading.com); i settaggi degli oscillatori/indicatori nonché i livelli indicati sono scelti dal sottoscritto secondo parametri personalmente giudicati idonei sulla base del momento e del mercato in questione e potrebbero non corrispondere ai parametri standard generalmente utilizzati dalla maggioranza dei traders. In aggiunta, alcuni degli indicatori/oscillatori utilizzati per il calcolo dei livelli sono di tipo proprietario.

Autore: Marco Benzoni

Fonte: dimensionetrading.com


 

Articoli Simili

Future EuroStoxx50 intraday: rivisti tutti i riferimenti

Administrator

Future Bund intraday: abbassato lo stop

Administrator

Future Dax intraday: in attesa di nuovi segnali

Administrator