TrendAndTrading.it

DT- FIB: Il mercato ha mostrato una perfetta tenuta sul primo supporto utile identificato a 17400/17450 punti

libri

Condizione generale degli oscillatori (breve e brevissimo termine) e analisi dei volumi intraday.

Oscillatori: Stocastico e RSI rimangono confermati sulle rispettive divergenze ribassiste da due sedute, mentre la loro condizione generale rimane ancora neutrale....

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Il MACD sta ancora formando la sua potenziale divergenza, ancora non confermata in via definitiva.

Volumi: come atteso, la discesa della precedente seduta e relativa chiusura non hanno generato sufficiente debolezza per l’immediata continuazione. Il rialzo odierno ha facilitato, dunque, il recupero a ridosso di area 18000 punti, permettendo l’annullamento della negatività degli ultimi giorni di ribasso.

Operatività su base grafica.

Ribadisco quanto riportato nel precedente articolo: “Possibile, ora, che l’area tra 17250/17300 e 17900/17950 possa indurre il mercato a muoversi in laterale per qualche seduta; una chiusura oltre questi livelli, invece, potrebbe permettere nuova direzionalità”.

Operatività su base statica.

Il mercato ha mostrato una perfetta tenuta sul primo supporto utile identificato, da due sedute, a 17400/17450 punti (minimi odierni a 17425); il rimbalzo ha permesso il superamento del livello sensibile superiore creando nuove aspettative rialziste su base intraday/di brevissimo termine. Per la prossima seduta, infine, si dovrebbe valutare inizialmente l’apertura sopra/sotto 17920/17925 punti, livello che potrebbe rappresentare il primo vero spartiacque per il brevissimo termine. La prima resistenza superiore si rileva, invece, a 18080/18100 punti; in caso di continuazione decisa e immediata, tuttavia, precauzionalmente sarebbe preferibile attendere per provare vendite sulla forza almeno a 18500 circa, meglio ancora sarebbe tra 18700 e 18750 (ma in caso di chiusura vicina ai valori stessi sarebbe d’obbligo la chiusura della posizione).

 

Operatività su base dinamica.

Il nostro derivato ha trovato supporto con precisione chirurgica nella precedente seduta proprio sul primo livello tra 17150 e 17200 punti circa. La stessa, per la prossima seduta, si rileverà a 17230/17260 punti circa.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: mercato neutrale sopra la prima resistenza a 17910.

Trend di breve termine: mercato negativo/neutrale e prima resistenza a 18060.

Ciclico-prezzi: il mercato è tornato sopra quota 17550, precedente spartiacque di breve periodo e sopra 17700, nuovo livello di potenziale resistenza. Un’apertura domani, preferibilmente sopra il livello appena citato e nel range di prezzi odierno, seguita dalla rottura dei massimi intraday dell’ultima seduta potrebbe favorire ulteriori allunghi in direzione di area 18200/18300 punti almeno. Un’apertura sotto 17965 e chiusura serale sotto 17700 punti, invece, a prescindere dal movimento intraday, potrebbe condizionare negativamente il mercato nel brevissimo termine o, in alternativa, creare le condizioni per una fase laterale tra 17300/17400 e 17900/18000 punti circa.

 

 

Fonte: Marco Benzoni – Dimensione Trading

Articoli Simili

Future EuroStoxx50 intraday: rivisti tutti i riferimenti

Administrator

Future Bund intraday: abbassato lo stop

Administrator

Future Dax intraday: in attesa di nuovi segnali

Administrator