TrendAndTrading.it

DT – FIB: il mercato si mantiene sopra il target superiore a 17200/17250 punti

libri

 Condizione generale degli oscillatori (breve e brevissimo termine) e analisi dei volumi intraday.

 

Gli oscillatori (RSI, Macd e Stocastico) alzano i livelli di guardia, rispettivamente, a 16780, 17170 e 16800 punti. In caso di rottura dei livelli (sufficiente intraday per Stocastico e RSI, confermata dalla chiusura per il MACD) nella prossima seduta subentrerebbe una nuova condizione di neutralità…

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


I volumi evidenziano, anche per la seduta odierna, una diminuzione della pressione rialzista ormai da diverse sedute e in disallineamento con la continuazione della salita dei prezzi senza sosta/ritracciamenti anche solo di bassa entità; ancora non si è verificato alcun segnale di potenziale inversione intraday e/o di brevissimo termine ma il supporto si sposta ora a 17180 punti e una sua rottura potrebbe compromettere ulteriori allunghi.

Operatività su base grafica.

Anche oggi non si evidenziano particolati cambiamenti nella struttura di fondo; il trend permane in condizione di positività senza alcun potenziale segnale di inversione, almeno per ora, indicando come unico livello da considerare, nel caso le quotazioni subissero uno storno nella prossima seduta, l’area 17200 punti circa (in caso di rottura potrebbero sorgere segnali di possibile indebolimento). In aggiunta, qualora il derivato dovesse scendere sotto area 17300/17350 potremmo assistere ad un ritracciamento di qualche giorno almeno.

Operatività su base statica.

Il mercato prova a consolidare l’obiettivo superiore da tempo indicato a 17200/17300 punti circa, potenzialmente anche livello di resistenza per i prossimi giorni (validità principalmente in close di seduta). In caso di continuazione (da verificare, da ora, con break dei 17550 punti e senza apertura in gap-up, possibilmente) i due target superiori diventerebbero 17600 e 17850/17900 punti circa. Supporto principale, per ora, rimane sempre 16700/16750, indiretto e di ritorno, mentre a 17250 si conferma da oggi un livello intermedio, di minore importanza rispetto a quello principale citato.

Operatività su base dinamica.

Il mercato si mantiene sopra la resistenza indiretta a 17250 punti; per lunedì i due supporti di breve e brevissimo termine si rilevano, rispettivamente, a 17200/17250 e in area 16830 punti circa. La rottura sotto il primo dei due potrebbe creare qualche occasione per i ribassisti e indirizzare le quotazioni in direzione del secondo e inferiore.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: mercato positivo/neutrale; supporto a 17250 punti.

Trend di breve termine: mercato positivo, supporto diretto sempre a 16950 punti.

Ciclico-prezzi: il mercato si mantiene sopra il target superiore a 17200/17250 punti indicato nei giorni scorsi. Primo supporto, al momento, a 16900 punti circa.

 

 


DISCAIMER: Le indicazioni operative sopra riportate esprimono il parere personale di Marco Benzoni (dimensionetrading.com); i settaggi degli oscillatori/indicatori nonché i livelli indicati sono scelti dal sottoscritto secondo parametri personalmente giudicati idonei sulla base del momento e del mercato in questione e potrebbero non corrispondere ai parametri standard generalmente utilizzati dalla maggioranza dei traders. In aggiunta, alcuni degli indicatori/oscillatori utilizzati per il calcolo dei livelli sono di tipo proprietario.

Autore: Marco Benzoni

Fonte: dimensionetrading.com


 

Articoli Simili

Future EuroStoxx50 intraday: toccati minimi sul target

Administrator

Future Dax intraday: aggiornato il target

Administrator

DAX daily: liquidiamo il long di tendenza e ci rimettiamo in osservazione

Administrator