TrendAndTrading.it
Image default

DT- FIB: Il primo supporto di breve termine ora si sposta a 16600 punti circa

Condizione generale degli oscillatori (breve e brevissimo termine) e analisi dei volumi intraday.

Oscillatori: gli oscillatori rimangono in condizione di neutralità; si rileva, inoltre, un leggero ipervenduto dello Stocastico nelle ultime due sedute..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Volumi: situazione neutrale dopo il recupero sopra i 16950 punti (confermati anche in close di seduta). Per la prossima seduta si rileva una resistenza in area 17000/17050 punti (in caso di gap-up il livello potrebbe subire una parziale modificazione).

Operatività su base grafica.

Il mercato rimane all’interno dell’area di trading range compresa tra 17500 e 17100 punti; una fuoriuscita confermata da uno dei due livelli potrebbe permettere nuova direzionalità al rialzo verso 17500/17600 o, viceversa, al ribasso in direzione dei 16000 punti circa.

Operatività su base statica.

Oggi il mercato si è mosso tra il precedente supporto e la prima resistenza identificata a 17100 punti circa. Per la prossima seduta la stessa resistenza si sposterà al ribasso a 16965/16970, quindi teoricamente già superata ma, per sicurezza, si attenderà conferma sia in apertura prossima che sulla continuazione anche sopra i 17000 punti; l’eventuale gap-up richiederà conferme dopo i primi 30/45 minuti almeno. Un ritorno immediato sotto i 16620/16630 punti potrebbe nuovamente complicare la situazione di brevissimo termine.

 

Operatività su base dinamica.

Il primo supporto di breve termine ora si sposta a 16600 punti circa ed un suo eventuale break potrebbe aprire nuovi spazi in direzione di area 15800/16000 punti almeno; al rialzo, invece, i prezzi si trovano già sopra le prime due resistenze di breve (marginale e, dunque, in attesa della prossima apertura) e brevissimo (oggi passava a 16750 punti); la rottura dei massimi odierni, dunque, potrebbe favorire qualche ulteriore recupero nei prossimi giorni, salvo ritracciamento parziale intraday o di brevissimo tra i 16800 e i 16900 punti almeno.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: mercato negativo e prezzi di chiusura sopra la prima resistenza identificata a 16900/16950 punti. Attendo la prossima seduta per l’eventuale conferma che modificherebbe il trend da negativo a moderatamente positivo.

Trend di breve termine: negativo e prima resistenza a 17050/17100 punti.

Ciclico-prezzi: il mercato rimane negativo dopo la discesa sotto 17200 punti; raggiunto il primo obiettivo a 16550/16660 ora la prima resistenza si colloca a 17200/17250 mentre l’eventuale nuovo obiettivo in area 16100 punti.

 

Fonte: Marco Benzoni – Dimensione Trading

Articoli Simili

Future Dax: prezzi respinti finora dalle resistenze

Administrator

TL: Future Eurostoxx: prezzi sul target, attendiamo nuovi segnali

Administrator

FTSEMIB… 09 Novembre 2018

Administrator