TrendAndTrading.it

DT- FIB: Il supporto principale si rileva ancora a 18450/18500 punti

AEREO

Condizione generale degli oscillatori (breve e brevissimo termine) e analisi dei volumi intraday….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Oscillatori: situazione invariato con il MACD che prosegue la discesa rimanendo marginalmente sopra la linea dello zero mentre Stocastico e RSI mantengono la negatività dopo i rispettivi segnali di short (ad alto rischio per il RSI).

Volumi: condizione negativa. Nessuna novità per la prossima seduta.

Operatività su base grafica.

Mercato sempre in trading range; i nuovi valori di riferimento sembrano ora più chiari e contengono l’area compresa tra 18550/18600 e 19100/19150 punti. Una conferma in close al di fuori di uno dei due livelli potrebbe permettere una migliore direzionalità con obiettivo ribassista a 18000/18100 o, viceversa, 19600/16700 punti circa.

Operatività su base statica.

Non ci sono novità sostanziali: i livelli di resistenza principali rimangono gli stessi visti a 19120 e 19290 punti, mentre una nuova discesa sotto 18600 potrebbe favorire qualche nuovo affondo verso i successivi supporti (18300 e 18235 intermedi, 18000/18100 primario).

Operatività su base dinamica.

Il supporto principale si rileva ancora a  18450/18500 punti circa, la prima resistenza di brevissimo termine a 18900/18950 punti circa.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica.

Trend grafico di brevissimo termine: mercato negativo da 18850 e prima resistenza a 19065.

Trend di breve termine: mercato negativo da 18880 e prima resistenza a 19070; si rileva ancora un supporto intermedio e di secondo grado a 18550/18600.

Ciclico-prezzi: il mercato tenta da parecchio tempo di abbandonare l’area di riferimento indicata ormai da settimane tra 18875 e 19255 punti; ogni tentativo, almeno fino ad ora, non ha trovato alcuna conferma e, dunque, la situazione permane quella vista di recente. L’obiettivo minimo inferiore a 18300/18400 è stato solo avvicinato nei giorni scorsi mentre il mercato si sta ora muovendo all’interno della nuova area appena generatasi, compresa tra 18500 e 19050/19100, con intonazione parzialmente negativa almeno fino a che il valore superiore non sarà recuperato e confermato in close di seduta.

Fonte: Marco Benzoni – Dimensione Trading

Articoli Simili

Future EuroStoxx50 intraday: rivisti tutti i riferimenti

Administrator

Future Bund intraday: abbassato lo stop

Administrator

Future Dax intraday: in attesa di nuovi segnali

Administrator