TrendAndTrading.it
Image default

Enel: tendenza di medio termine negativa

TREND DI BREVE: POSITIVO
Interessante sembra invece essere il quadro tecnico di breve termine. Dopo aver messo a segno un importante minimo sui 2.3 euro a metà luglio i prezzi, complice anche la divergenza rialzista sull’RSI, …….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


sono ripartiti superando, proprio nella seduta di ieri, i 2.7 euro per azione. Il titolo, trainato nelle ultime sedute dal miglioramento della raccomandazione da parte di HSBC e dalle notizie positive relative al miglioramento della base costi del gruppo, troverà ulteriori conferme rialziste qualora i prezzi riuscissero a violare la resistenza dinamica dei 2.8 euro. Al ribasso invece, i livelli chiave da monitorare nel breve termine sono i 2.5 euro prima e i 2.4 euro poi.

TREND DI MEDIO: NEGATIVO
Nonostante le ampie oscillazioni, i massimi decrescenti da inizio anno e le quotazioni che a metà giugno hanno rotto, in gap down, la notevole area supportile dei 2.5 euro, rendono la tendenza di medio termine negativa. Nonostante l’impennata dei prezzi delle ultimissime sedute, solo il superamento della trendline ribassista attualmente in transito poco sopra i 2.8 euro per azione potrebbe nuovamente mutare lo scenario in laterale. Un ritorno in positivo avrebbe invece come condizione minima necessaria il superamento dei 3 euro, resistenza offerta dai massimi di fine aprile e maggio.

 

Fonte: RBS

Articoli Simili

Trading di brevissimo: Stm e Tenaris

Administrator

Fca: accordo per la vendita di Magneti Marelli

Administrator

Banche italiane: cosa succede al settore core di Piazza Affari

Administrator