TrendAndTrading.it
Image default

Enel tra dismissioni e attesa per nuovo piano

Focus rimane su riduzione debito: Enel rimane focalizzata sul suo obiettivo di riduzione del debito. L’amministratore delegato del colosso energetico italiano, Fulvio Conti, ha ribadito che l’indebitamento di Enel scenderà a fi  ne 2014 a 37 miliardi di euro dai circa 44..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


miliardi registrati a metà 2013. In questa direzione va il piano dismissioni messo a punto dal gruppo e che prevede cessioni per 6 miliardi di euro e che finora ha portato nelle casse della società energetica 1,6 mld grazie alla cessione dell’ultima quota detenuta nella russa Severenergia e di quella posseduta in Enel Rete Gas. I restanti 4,4 miliardi verrebbero raggiunti attraverso la vendita di partecipazioni di minoranza o singoli asset: è il caso della possibile cessione della centrale a gas belga di Marci a Gazprom e della vendita della quota detenuta in Slovenske Electrarne. Parallelamente al piano cessioni, Enel ha dato avvio uffi  cialmente al programma di riacquisto delle quote di minoranza posseduta da soci terzi nelle società quotate in America Latina. Obiettivo è la costituzione nel corso del 2014 di un unico grande colosso energetico nel Sudamerica. Così la controllata cilena Enersis ha lanciato un’Opa totalitaria sulle azioni di Coelce, azienda di distribuzione elettrica in Brasile. L’operazione non andrà a intaccare i target di debito per Enel e sarà seguita da analoghe mosse sulla colombiana Codensa, la peruviana Edelnor e la brasiliana Ampla.

Titolo guarda a presentazione nuovo piano
Catalizzatore chiave del titolo sarà anche la presentazione del nuovo piano strategico 2014-2018 in programma a marzo. A Piazza Affari il titolo Enel, dopo una blanda prima parte del 2013, ha accelerato mettendo a segno negli ultimi quattro mesi dello scorso anno un progresso di oltre il 34% e sovraperformando l’Eurostoxx50, capace di un rialzo di circa il 15% nel periodo di riferimento. Intanto il prossimo 4 febbraio Enel presenterà i risultati preliminari 2013.

Fonte: RBS

Articoli Simili

Trading di brevissimo: Stm e Tenaris

Administrator

Fca: accordo per la vendita di Magneti Marelli

Administrator

Banche italiane: cosa succede al settore core di Piazza Affari

Administrator