TrendAndTrading.it

ENI, Rimane positivo ma più incerto lo scenario di breve termine

13 PETROLIO

TREND DI MEDIO: NEUTRALE
Lo scenario del colosso petrolifero italiano continua ad essere neutrale ormai da aprile 2009, seppur caratterizzato da alta volatilità…..


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


I prezzi, infatti, ad eccezione del crollo in area 12 euro tra agosto e novembre 2011, oscillano da poco meno di 5 anni in un ampio trading range i cui estremi sono rappresentati dalla resistenza a 19 euro e dal supporto in area 15 euro.
Dopo aver raggiunto il citato livello superiore a gennaio di quest’anno, i corsi si sono mossi per qualche mese all’interno di una fascia interna più ristretta caratterizzata dalla già citata resistenza statica e dal supporto in area 17 euro. In tale contesto, anche la caduta di fine giugno in area 15.2, che ha significato per il titolo una perdita di circa il 20% del proprio valore, non ha modificato l’impostazione complessiva che, nel medio-lungo periodo, rimane priva di direzionalità. Solo una prolungata permanenza al di fuori dei livelli citati potrebbe dunque dare avvio ad una direzionalità dei corsi.
TREND DI BREVE: POSITIVO
Rimane positivo ma più incerto lo scenario di breve termine. Dopo la caduta dai 19 euro di maggio sui 15 euro di giugno, i corsi erano riusciti a rimbalzare, complici gli oscillatori in ipervenduto, supportati dalla trendline positiva passante attualmente poco sotto i 18 euro per azione. Tuttavia, dopo aver realizzato un gap up all’inizio di novembre, superando quota 18.5 euro, le quotazioni hanno iniziato a registrare massimi decrescenti, tagliando il supporto citato nelle ultime sedute e mettendo così in discussione il quadro di breve. Per mutare la tendenza in neutrale, però, bisognerebbe aspettare almeno la perdita dei 17.5, mentre solo la rottura dei 17 euro volgerebbe in negativo il quadro, aprendo la strada a strategie short. Viceversa, in caso di ritracciamento e di conseguente violazione della resistenza a quota 18.5 euro, sarebbero possibili strategie long con primo target a quota 19 euro.

Fonte: RBS

Articoli Simili

Corn weekly: nuovo segnale dopo il raggiungimento del target

Administrator

Amazon – abbassata la resistenza, prezzi in avvicinamento al target

Administrator

Amazon – scenario invariato dalla scorsa settimana

Administrator