TrendAndTrading.it

EU dati deboli

DAX germania ue

EU dati deboli. L’ultima seria di dati europei non dipinge un quadro economico brillante. I primi segnali di debolezza sono arrivati dalla Germania, dove il PMI manifatturiero è sceso sotto la soglia dei 50 punti..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Arnaud Masset – SwissQuote


e nel secondo trimestre si è verificata una contrazione della crescita economica. D’altro canto, sembra che la debolezza sia stata circoscritta alla Germania, infatti Francia, Portogallo e anche la Spagna si sono dimostrati sorprendentemente resilienti.

Si intravedono, però, alcune crepe anche nelle altre economie, soprattutto nel settore industriale e in quello manifatturiero.

A luglio, la produzione industriale italiana ha subito una contrazione dello 0,7% a/a (contro il +0,3% previsto e il -1,2% di giugno), lo stesso indice riferito alla Francia è sceso del -0,2% a/a (previsione: +0,5% e -0,1% a giugno), mentre quello tedesco è scivolato del 4,2% a/a, rispetto al -2,9% previsto e al -1,1% del mese precedente.

Questa debolezza potrebbe tuttavia essere dovuta a fattori temporanei, è ancora troppo presto per dirlo.

Il mercato attende il bazooka della BCE che dovrebbe essere annunciato giovedì.

La recente debolezza, sommata al crollo delle aspettative d’inflazione – il tasso swap 5y5y, ovvero il tasso sull’inflazione di pareggio a cinque anni su un orizzonte quinquennale, è sceso allo 0,99% rispetto all’1,59% registrato all’inizio dell’anno – dissipano ogni dubbio sul fatto che la BCE non faccia il massimo.

Siamo convinti che la BCE annuncerà il pacchetto completo, ossia un taglio di 20 punti base del tasso sui depositi e il ritorno al QE sul debito societario e sovrano con acquisti sostanziali.

In tale contesto, l’euro dovrebbe indebolirsi ulteriormente, invece le azioni dovrebbero trarre un impulso (attenzione, però, alle banche).

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

Mercati sempre più insensibili agli aggiornamenti commerciali USA-Cina

Administrator

Germania i dati economici sono deludenti, ancora una volta

Administrator

NFP attenzione al rischio presente

Administrator