TrendAndTrading.it

Frumento, è in arrivo un raccolto da record

ARGENTO OROLOGIO

Prezzi a quota 7 dollari per bushel
Dopo tre anni di raccolti deludenti, nella stagione 2013/2014 la produzione globale di Frumento farà registrare un nuovo record attestandosi a 701,1 milioni di tonnellate, 45,5 milioni in più (+6,9%) rispetto al dato precedente. A dirlo è….


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


RBS


il Dipartimento dell’Agricoltura statunitense (Usda) che lo scorso 10 maggio ha pubblicato il Wasde (World Agricultural Supply and Demand Estimates), il report mensile sull’andamento delle principali colture agricole a livello globale. Nonostante le stime sull’evoluzione dei raccolti delle commodity agricole siano spesso soggette a revisione a causa dell’aleatorietà delle condizioni climatiche (basti pensare all’eccezionale ondata di siccità, la peggiore da oltre 50 anni, che l’estate scorsa ha colpito le coltivazioni statunitensi), i dati diffusi dall’Usda hanno immediatamente penalizzato i prezzi, scesi al Chicago Board of Trade sotto la fatidica soglia dei 7 dollari per bushel (-17% negli ultimi sei mesi). A fi ne aprile indicazioni ribassiste sono arrivate anche dall’Ucraina dove il ministro dell’Agricoltura, Mykola Prysyazhnyuk, ha annunciato di voler rimuovere i limiti all’export di Grano introdotti lo scorso mese di settembre.

Russia e Fsu guidano la crescita dell’output
L’incremento dell’offerta globale è in primo luogo attribuibile all’andamento delle coltivazioni in Russia, nelle ex repubbliche sovietiche (Fsu) e nell’Unione europea, che l’Usda stima rispettivamente in crescita del 48, del 39 e del 5 per cento. Lieve segno più anche per il raccolto del primo produttore, la Cina (+0,3%), mentre quello del secondo classifi cato, l’India, è atteso in calo del 3%. Rosso anche per l’output statunitense, stimato in diminuzione di oltre il 9% a 56 milioni di tonnellate. Visto che Cina e India destinano la totalità del loro raccolto al consumo interno, gli Stati Uniti si confermeranno primo esportatore globale (25,2 milioni di tonnellate). Anche nel caso della domanda il dato relativo la prima economia farà segnare un calo scendendo a 36 milioni (-4,2%) mentre a livello globale, sempre secondo gli esperti dell’Usda, è atteso un aumento del 3% a 695 milioni di tonnellate. Dopo il defi cit di oltre 19 milioni di tonnellate registrato nel 2012/2013, dalla prossima stagione il mercato di questa commodity tornerà quindi a registrare un surplus produttivo (+6,2 milioni) permettendo la ricostruzione delle scorte, stimate in aumento da 180,1 a 186,4 milioni di tonnellate.

Indicazioni contrastanti dal mercato
“Il mercato globale del Grano a marzo e aprile ha fornito indicazioni contrastanti”, si legge nel report preparato dall’Economist Intelligence Unit (Eiu) e aggiornato al 17 aprile. “Nonostante i trader siano consapevoli dell’incremento della produzione globale, il clima freddo e umido che ha colpito i raccolti di importanti produttori dell’emisfero settentrionale ha contenuto le pressioni ribassiste sui prezzi”. In particolare, un sostegno per i prezzi è arrivato “dalle possibili ondate di freddo nelle pianure statunitensi, da un inverno particolarmente lungo in Europa e nel Mar Nero, dalla scarsità dei raccolti precedenti e dalla domanda cinese, che potrebbe risultare maggiore del previsto”. Nel suo ultimo resoconto mensile l’Usda ha previsto he dopo il record fatto segnare a 7,8 dollari per bushel nel 2012/13, nella stagione corrente l’andamento dei fondamentali spingerà le quotazioni del Frumento nel range 6,15-7,45 dollari.

Articoli Simili

Argento aumenta, aria di recessione dall Asia

Administrator

Petrolio : PETROLIO (WTI) Pivot point 55,50

Administrator

Oro e Argento : ORO ($) Pivot point 1434,00

Administrator