TrendAndTrading.it
Image default

Gli esportatori della Cina sfidano i dazi USA

Il surplus commerciale della Cina nei confronti degli USA continua a segnare nuovi massimi, a settembre si è attestato a USD 34 miliardi rispetto ai 31 miliardi di agosto……..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter giornaliera gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Vincent Mivelaz


Si tratta probabilmente di cifre insostenibili, dal momento che il 24 settembre sono entrati in vigore i dazi dell’amministrazione Trump su merci cinesi per un valore di USD 200 miliardi.

Ammesso che si svolga, l’incontro in programma il 30 novembre/1 dicembre fra Trump e Xi sarà teso.

A livello globale, le esportazioni cinesi sono aumentate del 14,5% (precedente: 9,10%), cifra ampiamente superiore al 9,80% previsto, invece le importazioni, pari al 14,30%, sono calate per il secondo mese consecutivo (precedente: 19,90%), grazie al vantaggio competitivo rappresentato dal renminbi più debole.

Entro la fine dell’anno, i dazi al 10% potrebbero salire al 25%, se non ci saranno progressi nelle trattative commerciali fra USA e Cina.

Ciò potrebbe infliggere un duro colpo alla Cina e al suo settore manifatturiero.

Ai consumatori USA piace spendere, ma il rialzo dal 10 al 25% potrebbe pesare molto sulle esportazioni cinesi. L’economia cinese sembra essere resiliente, anche se permangono apprensioni legate alla crescita.

Per la banca centrale, la sfida sarà bilanciare liquidità e credito per sostenere l’economia e tutelarla da un crollo del settore creditizio, che provocherebbe una recessione.

Autore: SwissQuote

Articoli Simili

Inflazione cinese stabile a ottobre nonostante il rischio di accelerazione

1admin

L’ondata di vendite sul mercato azionario continua a incentrarsi sulle economie sviluppate.

1admin

I verbali del FOMC innescano rally dell’USD

1admin