TrendAndTrading.it
Image default

Il greggio affonda

I prezzi del petrolio sono riscesi sotto il livello raggiunto alla riunione dell’OPEC +. Attualmente il Brent e il WTI scambiano rispettivamente a 58,66 e 49,09, e nel breve termine si avvicinano a 58,10 e 48,50…..

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


In calo di più del 30% dal massimo raggiunto all’inizio di ottobre 2018, sono comunque ancora in calo, nonostante gli sforzi del gruppo OPEC + volti a ridurre le forniture di 1,2 milioni di barili al giorno.

Le preoccupazioni per un rallentamento della crescita economica globale dovrebbero pesare sulla domanda, poiché gli USA, definiti di recente il maggiore produttore di petrolio al mondo, intendono aumentare la produzione di 8 milioni di barili al giorno entro la fine dell’anno.

Ciò significa che la produzione OPEC + dovrà essere ulteriormente ridotta per convincere gli investitori che c’è davvero una scarsità dell’offerta.

Non si può però ignorare del tutto un potenziale recupero. I negoziati USA-Cina per definire le politiche commerciali future stanno compiendo dei progressi.

I prezzi del greggio dovrebbero scendere ancora nel breve termine, dal momento che, in un intervento recente, il presidente cinese Xi Jinping non ha parlato in modo specifico di riforme.

La Central Economic Work Conference che si terrà in Cina questa settimana dovrebbe fornire ulteriori dettagli, che dovrebbero dare conforto agli investitori sul fatto che le autorità cinesi sono disposte ad attuare delle riforme del sistema fiscale.

Fonte: TrenAndTrading.it

 

Articoli Simili

La Cina gonfia i mercati

Administrator

L’hard Brexit spaccherà la sterlina?

Administrator

Sterlina in procinto di calare

Administrator