TrendAndTrading.it
Image default

Intesa San Paolo, ratio patrimoniali più solidi

Utili in calo, ma il patrimonio continua a rafforzarsi
In un difficile contesto di mercato, anche se si iniziano a scorgere timidi segnali di ripresa dell’economia, Intesa SanPaolo ha visto una contrazione degli utili..
….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


A livello patrimoniale la banca guidata da Enrico Cucchiani si conferma invece tra le più solide a livello internazionale. Nel secondo trimestre i profi tti di Intesa si sono attestati a 116 milioni di euro, in calo rispetto ai 306 milioni dei primi tre mesi del 2013 e ai 470 milioni di un anno fa. Profitti che hanno mancato le attese degli analisti che avevano pronosticato un risultato pari a circa 180 milioni di euro. La flessione degli utili è un riflesso della crescita delle commissioni e di accantonamenti estremamente prudenziali. Una politica rigorosa messa in atto in previsione di una nuova tornata di stress test in ambito europeo e che ha permesso alla banca di migliorare i coefficienti patrimoniali. Il Core Tier 1 è infatti salito all’11,7%, mentre rispettando le nuove regole di Basilea 3 si attesterebbe al 10,8%. Nei prossimi giorni Intesa dovrà sciogliere i dubbi sul suo futuro in Telecom Italia, mentre in Egitto la situazione resta delicata anche se la controllata Bank of Alexandria ha finora generato profitti.

Titolo sui massimi degli ultimi 12 mesi
A Piazza Affari Intesa SanPaolo si trova sui massimi degli ultimi 12 mesi grazie ad un balzo di circa 18 punti percentuali. Nonostante qualche presa di beneficio dopo la pubblicazione della trimestrale, il titolo è tornato subito a salire in scia alle parole di Cucchiani che ha assicurato come il pagamento dei dividendi sia una priorità del management. Cucchiani ha inoltre escluso nuovi aumenti di capitale per Intesa ed ha ipotizzato una nuova
fase di consolidamento del settore bancario. Fase che in Italia dovrebbe però toccare gli istituti medio-piccoli, mentre a
livello europeo potrebbe coinvolgere anche le grandi banche.

 

Fonte: RBS

Articoli Simili

Trading di brevissimo: Stm e Tenaris

Administrator

Fca: accordo per la vendita di Magneti Marelli

Administrator

Banche italiane: cosa succede al settore core di Piazza Affari

Administrator