TrendAndTrading.it

JPY la BoJ non riesce ad attenuarlo

economia tedesca guerra commerciale try nzd aud inr zar gbp jpy yen nzd brexit eur

JPY la BoJ non riesce ad attenuarlo. Gli investitori hanno esaminato attentamente il comunicato della banca centrale USA, confermando che i tagli dei tassi sono soluzioni possibili per sostenere l’espansione. ..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Nel frattempo, la riunione di politica monetaria della Banca del Giappone (BoJ) non è stata foriera di novità, sebbene Fed e BCE stiano passando a un’impostazione accomodante.

Lo JPY dovrebbe quindi acquisire slancio: incertezze sul mercato e limitato spazio di manovra della BoJ rimangono le argomentazioni chiave.

Analogamente a quanto successo alla riunione precedente del 25 aprile 2019, i membri della BoJ hanno votato (7-2) per mantenere una politica monetaria ultra-accomodante, con tassi d’interesse di breve e lungo termine rispettivamente al -0,10% e allo 0%, mantenendo l’impegno ad aumentare le consistenze in titoli di Stato di JPY per un valore pari a 80 mila miliardi ($742 miliardi) all’anno.

La valutazione economica della BoJ non ha subito variazioni e indica che l’economia cresce a un ritmo moderato, a differenza del giudizio dell’Ufficio di gabinetto governativo che due settimane fa aveva modificato il termine “indebolimento” con “peggioramento”.

Poiché la guerra commerciale sta riducendo la domanda di merci giapponesi, e l’allentamento di BCE e Fed avrebbe un impatto negativo sullo yen e, in fin dei conti, sulla crescita economica e sull’inflazione, alcuni analisti prevedono che la BoJ taglierà i tassi, anche se, a nostro avviso, una reazione del genere avrebbe un impatto limitato.

Il settore bancario giapponese sta già affrontando forti pressioni sui margini e un ulteriore calo dei tassi d’interesse potrebbe danneggiare la salute finanziaria del settore.

Inoltre, in prospettiva, uno JPY più forte sarebbe anche un notevole ostacolo per le esportazioni giapponesi.

Al momento l’USD/JPY scambia a 107,78, avvicinandosi al forte supporto a 107,68 (03/01/2019).

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator