TrendAndTrading.it

La domanda in Asia supporterà il prezzo dell’oro sul breve termine

oro a

Il prezzo dell’oro è rimasto sostanzialmente invariato durante gli scambi di lunedì mattina, appena al di sotto della migliore chiusura settimanale delle ultime tre, mentre i dati sulla crescita economica in Cina indicano un rallentamento, insieme ad un forte rialzo delle vendite………

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Analisi a cura di BullionVault


I mercati azionari europei e asiatici sono andati al rialzo, mentre i prezzi delle materie prime sono rientrati, con il greggio in calo dello 0,7%.
Un rialzo del Dollaro ha causato un rialzo del prezzo dell’oro in Euro e Sterline, che ha toccato rispettivamente il massimo di 3 e di 4 settimane.
Il prezzo dell’argento è sceso a $19,84 all’oncia, circa il 3,4% in più rispetto al prezzo di lunedì scorso.
“L’interesse asiatico nei confronti dell’oro sta fornendo un supporto” si legge nella nota settimanale di Standard Bank, che cita “un forte acquisto di oro fisico in Cina.”
“Viene riportato che alcuni rivenditori abbiano terminato sia l’oro in lingotti che in gioielli, confermando che questi sono i flussi tipici che abbiamo visto in Asia.”
“Gli investitori sono rimasti compratori importanti quest’anno” commenta Fu Peng di Galaxy Futures Co a Pechino, commentando su Bloomberg in merito alle forti consegne di oro fisico dal Shanghai Gold Exchange.
Nuovi dati di lunedì hanno indicato che il SGE ha fornito 1.098 tonnellate di oro durante la prima metà del 2013, più del 94% in più del totale dell’anno scorso.
L’economia in Cina nel frattempo è cresciuta del 7,5% nel secondo trimestre, secondo quanto indicato questa mattina dall’agenzia ufficiale. Si tratta del ritmo più lento degli ultimi tre anni.
I premi sull’oro fisico a Shanghai sono rimasti a oltre $30 all’oncia oltre il riferimento internazionale dato dal prezzo dell’oro fisico di Londra.
“La forza dei premi in Cina e India” si legge in una nota della bullion bank Deutsche Bank, “più la recente mossa dei tassi di interesse sui prestiti di oro e gli acquisti da parte delle banche centrali indicano che la domanda di oro fisico potrebbe fornire del supporto sul breve termine.”
Gli ultimi dati forniti venerdì dal CFTC hanno indicato che i trader speculativi hanno ridotto le proprie posizioni bullish raggiungendo un nuovo minimo durante la scorsa settimana.
La posizione cosidetta “net spec long” che misura la differenza dei contratti futures long meno i contratti short al Comex, è scesa al di sotto dell’equivalente di 87 tonnellate durante la settimana conclusasi lo scorso martedì.
Si tratta di un crollo dell’82% rispetto all’inizio dell’anno, e oltre il 90% al di sotto del record raggiunto ad agosto 2011, toccato appena prima che il prezzo dell’oro raggiungesse il massimo storico a $1920 all’oncia.

 

 

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

ORO ($) Pivot point (livello di invalidazione): 1509,00

Administrator

PETROLIO (WTI) La tendenza resta al rialzo.

Administrator

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator