TrendAndTrading.it
Image default

La volatilità della Cina crea opportunità

SwissQuote: L’economia della Cina continua a soffrire sotto i dazi degli Stati Uniti e la domanda interna più lenta, nonostante gli sforzi politici per fornire stimolo economico. La produzione industriale è aumentata del 5,3% annuo, ma è scesa dello 0,4% rispetto a dicembre………..

By Peter Rosenstreich – SwissQuote


Questa è la lettura più debole dal 1995. Le esportazioni cinesi sono diminuite del 21% nel mese di febbraio rispetto all’anno precedente.

Il mercato azionario ha sofferto un profondo declino nel 2018 (l’indice CSI 300 ha perso -26%).

Eppure queste rivalutazioni hanno creato una situazione unica.

Le azioni cinesi hanno avuto un rialzo del 27,8% quest’anno fino al 5 marzo.

Gli indici MSCI aumenteranno la ponderazione delle azioni nazionali della Cina dal 5% al 20% entro fine anno.

Questo spingerà 67 miliardi di dollari di investimenti in titoli azionari della Cina continentale.

Storicamente le azioni cinesi sono state operate dagli investitori al dettaglio, a causa di una mancanza di informazioni e problemi di liquidità.

Ora stanno attraendo la fame degli investitori istituzionali per ottenere un pezzo della seconda economia più grande del mondo.

Lo yuan ha guadagnato ampiamente grazie alle aspettative per un accordo USA-Cina: questo dovrebbe stabilizzare l’USD/CNY attorno al 6.7 o addirittura più in alto.

Il rappresentante commerciale USA, Robert Lighthizer, ha indicato che i negoziati sono nelle loro ultime settimane.

L’effetto positivo sulle azioni cinesi sarà profondo.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

NZD richiesto nonostante l’aumento delle tensioni geopolitiche

Administrator

Trump scatena timori di guerra commerciale

Administrator

Scivolone dei mercati sull’escalation delle tensioni commerciali fra USA e Cina

Administrator