TrendAndTrading.it

Richiesta di yuan con l’affievolirsi dei timori sui dazi commerciali

cina

SwissQuote: Dopo sei giorni di intensi negoziati commerciali che si sono protratti nel fine settimana, sembra che gli USA e la Cina abbiano compiuto progressi notevoli…….

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Il presidente Donald Trump ha annunciato che gli USA rinvieranno l’introduzione di nuovi dazi sulle merci cinesi.

Dopo questa notizia, i mercati asiatici sono saliti con forza in modo generalizzato, l’indice CSI 300 della Cina continentale è balzato del +5,95%, a 3.729, tornando ai massimi da giugno 2018 e segnando il rialzo più consistente da luglio 2015.

L’Hang Seng di Hong Kong ha chiuso al +0,50%, a 28.959 punti.

Non sono stati comunicati i dettagli della svolta, ciò suggerisce che le parti stanno ancora lavorando sui meccanismi di esecuzione per garantire un impegno sulle riforme strutturali.

Sia CNH che CNY sono balzati ai massimi da sette mesi e fra le valute G10 si sta diffondendo una propensione al rischio globale.

Nonostante questo affievolirsi delle tensioni, che dovrebbe sostenere l’economia cinese in fase di rallentamento, sospettiamo fortemente sulla sostenibilità della tendenza attuale, perché le autorità cinesi dovrebbero continuare a ridurre la leva finanziaria e questo, in prospettiva, dovrebbe sostenere il contrario.

Anche se le due parti hanno acconsentito a mantenere stabile la coppia, non è da escludere un calo dello yuan cinese.

Attualmente a quota 6,6894, nel breve termine l’USD/CNY si dirige verso 6,68.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator