TrendAndTrading.it
Image default

L’ondata di vendite sul mercato azionario continua a incentrarsi sulle economie sviluppate.

L’Euro Stoxx 600 ha ceduto lo 0,42%, trainato dallo stallo nella Brexit e dall’esacerbarsi del confronto fra i regolatori dell’UE e la coalizione populista italiana sul piano di spesa dell’Italia per il 2019….

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Il DAX accusa le perdite più consistenti, in calo quasi dell’1% dopo l’indebolimento della coalizione CDU-CSU all’indomani delle elezioni in Baviera.

Le tensioni geopolitiche hanno spinto al ribasso le azioni USA. I titoli tecnologici hanno subito il colpo peggiore, con il NASDAQ in calo del -2%, il DJIA del -1,20% e l’S&P 500 del -1,45%. Il calo negli USA è attribuibile anche al fatto che il Segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha annunciato che non parteciperà a una conferenza per promuovere gli investimenti in Arabia Saudita, a causa della scomparsa del giornalista Khashoggi.

L’azionario asiatico è rimasto saldo, fatta eccezione per il Nikkei 225, in calo dello 0,56%. Le azioni cinesi hanno reagito positivamente alle dichiarazioni di sostegno all’economia da parte dei regolatori cinesi.

L’indice CSI 300 di Shanghai ha chiuso a +2,97%, dopo essere sceso ai minimi da 3 anni in avvio di seduta. L’Hang Seng di Hong Kong è rimasto in territorio positivo, a +0,42%. Le azioni australiane sono scese lievemente, del -0,05%.

Fonte: TrenAndTrading.it

 

Articoli Simili

Inflazione cinese stabile a ottobre nonostante il rischio di accelerazione

1admin

I verbali del FOMC innescano rally dell’USD

1admin

Brexit agli sgoccioli

1admin