TrendAndTrading.it

L’ottimismo per la Brexit fa impennare la sterlina

uk brexit

SwissQuote: Subentra l’ottimismo. La sterlina è la grande vincitrice fra le valute G10, i trader sembrano infatti convinti che sia in corso una svolta nei negoziati sulla Brexit. ………..

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


L’EUR/GBP scambia in fasce che non si vedevano da maggio 2017 e il cable si è apprezzato dell’1,60% dall’inizio della settimana.

Ciò nonostante, oggi la premier May dovrà affrontare una dura sfida alla Camera dei Comuni, dopo aver già incassato una prima sconfitta nel voto sull’Accordo di Recesso del 15 gennaio 2019, quando i membri del Parlamento britannico bocciarono l’accordo per 230 voti, la più grande sconfitta nella storia moderna del governo britannico.

In effetti, a 17 giorni dal giorno del divorzio ufficiale e quasi un mese dopo il primo voto dei parlamentari, l’accordo sulla Brexit non ha subito modifiche assodate, nonostante il tentativo di May, lunedì, di ottenere ulteriori concessioni sul backstop irlandese a Strasburgo.

Sono stati invece forniti tre documenti, che dovrebbero rappresentare “significative garanzie legali” da parte dell’UE e “legalmente vincolanti” secondo May – un risultato lontano da quanto chiesto dai parlamentari, ossia sostituire il backstop con misure alternative, motivazione che il partito laburista userà per respingere l’accordo.

Il principale giurista del governo britannico, il procuratore generale Geoffrey Cox, dovrebbe fornire un’analisi approfondita dei nuovi documenti alla Camera dei Comuni e valutare se il loro contento è applicabile – i deputati britannici si baseranno sulla sua valutazione per prendere la decisione finale.

Di conseguenza, anche se all’orizzonte si profila un accordo, riteniamo che questi documenti debbano essere vincolanti per consentire davvero una svolta.

Per il momento, sembra che lo scenario più accreditato punti a una seconda votazione mercoledì, durante la quale i parlamentari britannici (1) decideranno se vogliono lasciare l’UE senza un accordo (mozione che sarà con tutta probabilità respinta) e (2) chiederanno un rinvio di alcuni mesi, attraverso una proroga dell’Articolo 50.

Nel breve termine, ci aspettiamo che l’EUR/GBP rimbalzi intorno a 0,85555; una svolta decisiva potrebbe spingere la coppia verso un supporto importante, a 0,84852 (minimo 31/03/2017).

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

JPY su in vista del taglio del tasso della Fed

Administrator

BCE. Tutti gli occhi puntati su Draghi

Administrator

FED attenzione puntata

Administrator