TrendAndTrading.it

Metalli preziosi piatti, correzione del greggio

ORO

Metalli preziosi piatti, correzione del greggio, accuse a J.P. Morgan. Martedì i prezzi dei metalli preziosi sono rimasti pressoché invariati nella maggior parte delle principali valute, come anche i mercati azionari mondiali….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Adrian E. Ash – Bullion Vault


Con l’oro scambiato a 1.500$, l’argento ha tenuto circa 17,90$ – un massimo di 2 anni quando raggiunto il mese scorso – ed i prezzi del platino hanno mantenuto il calo del 2,5% di ieri a 935$ l’oncia.

Nel frattempo i rendimenti obbligazionari sono diminuiti ancora una volta, mentre il greggio ha perso metà del salto del 20% di lunedì, realizzato dopo l’attacco dei droni al gigantesco impianto di trasformazione Abqaiq dell’Arabia Saudita.

La metà di quel salto è svanita oggi tra le notizie secondo cui l’interruzione delle forniture globali di petrolio potrebbe rivelarsi di breve durata.

Lunedì anche il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato due attuali ed un ex trader statunitensi e la banca di lingotti di Londra J.P. Morgan di crimine organizzato, truffa, manipolazione dei prezzi e “soffiate” nel mercato dei metalli preziosi.

Secondo le accuse i tre avrebbero utilizzato lo scambio di derivati ​​del Comex per piazzare e poi annullare ordini per contratti futures sull’oro allo scopo di spostare i prezzi su o giù, sia per ottenere un prezzo migliore tramite negoziazioni con le vere controparti nella loro piattaforma, sia per impedire ad un cliente di vincere una scommessa “barrier option” sul prezzo ad un certo livello in una certa data.

Con i metalli preziosi che rappresentano una piccola parte delle entrate totali della banca, ieri le azioni di JPMorgan sono diminuite di meno (-0,9%) rispetto al concorrente HSBC (-1,9%) o alla banca d’investimento di Londra Goldman Sachs (-1,3%).

Le azioni del colosso cinese ICBC – proprietario della maggioranza della banca di lingotti di Londra ICBC Standard – oggi sono scese dell’1,1% a Shanghai, mentre le ex banche di lingotti di Londra Barclays e Deutsche Bank hanno subito una forte flessione nel commercio europeo, rispettivamente del 2,0% e del 2,1% a metà pomeriggio, e Commerzbank è sceso del 4,2%, tornando al nuovo minimo storico del mese scorso a Francoforte.

Dopo essersi rialzato la scorsa settimana grazie al nuovo “tiering” della Banca centrale europea di tassi di interesse negativi, il settore bancario europeo è scambiato a meno del 15% in più rispetto ai minimi quasi decennali di luglio nell’indice EuroStoxx 600.

Gli ultimi dati del regolatore statunitense CFTC mostrano che JPMorgan, e gli altri 26 fornitori del mercato classificati come produttori/ commercianti/trasformatori/utenti come gruppo,hanno ridotto la loro posizione ribassista globale sui prezzi di lingotti la scorsa settimana.

Guardando i derivati ​​del greggio, gli hedge fund e altri speculatori hanno aumentato le loro scommesse rialziste nel corso della scorsa settimana, prima degli attacchi di sabato in Arabia Saudita.

“I cambiamenti di posizione sono stati suddivisi in modo abbastanza uniforme tra la copertura breve e l’istituzione di nuove posizioni lunghe”, afferma oggi una colonna di Reuters, analizzando i record CFTC e i dati di Nymex.

Congedato la scorsa settimana, e ora accusato nel nuovo caso del DoJ dei metalli preziosi, Michael Nowak è responsabile globale del commercio di metalli preziosi e di base presso J.P. Morgan, e anche amministratore delegato della banca di investimenti americana JPM Ventures Energy Corporation.

Lavorando alla J.P. Morgan dopo la laurea nel 1996, e ora anche membro del comitato degli utenti LME del mercato dei metalli di base, Nowak a luglio è entrato a far parte del Consiglio di amministrazione dell’ente commerciale dei metalli preziosi e del quasi-regolatore London Bullion Market Association.

Non è stata necessaria alcuna elezione al Consiglio durante l’assemblea generale annuale della LBMA, poiché c’erano meno nomine rispetto alle 3 posizioni vacanti per i posti di consiglio disponibili per i 12 membri del marketplace dell’Associazione, attualmente detenuti da personale dell’ICBC Standard Bank e HSBC oltre a Nowak di JPMorgan.

In Cina, il primo mercato per consumatori d’oro al mondo, i premi per i lingotti consegnati a Shanghai è sceso a 9$ l’oncia rispetto alle quotazioni di Londra, in linea con l’incentivo tipico per le nuove importazioni.

In India nel frattempo i laboratori del famoso Zaveri Bazaar di Mumbai, secondo India Today, hanno mandato a casa metà del loro personale di 200.000 impiegato, perché il ribasso nelle vendite significa che “i loro capi non possono permettersi i loro stipendi”.

“C’è una bassa domanda di oro a causa dell’aumento dei prezzi. Gli orafi se ne stanno assumendo il peso”, afferma Kumar Jain della Shree Mumbai Jewellers Association, avvertendo che la mancanza di reddito significa che la comunità artigiana potrebbe iniziare causare suicidi tra i suoi membri, indicando l’ondata di suicidi tra agricoltori indebitati nello stato del Maharashtra.

Gli orafi nel bazar di Zaveri hanno “messo alle strette” il ministro delle finanze dello Stato, Sudhir Mungantiwar, durante la sua visita a luglio, minacciandolo per l’aumento “esorbitante” del dazio sull’importazione di oro dal 10% al 12,5% imposto dal primo bilancio nazionale del governo Modi da quando è stato rieletto a primavera.

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator

ORO ($) Supporto intraday intorno a 1488,00

Administrator

PETROLIO (WTI) Il rialzo prevale

Administrator