TrendAndTrading.it

Migliori richieste di AUD dopo il mancato intervento della RBA

rally azionario cina usa bitcoin trump guerra commerciale gbp messico

Migliori richieste di AUD dopo il mancato intervento della RBA. Martedì mattina il dollaro australiano mostrava una delle prestazioni migliori, dopo che gli investitori sono rimasti spiazzati dalla decisione di politica monetaria della banca centrale australiana (Reserve Bank of Australia, RBA)………

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Arnaud Masset – SwissQuote


Contrariamente alle attese, il governatore Lowe ha infatti mantenuto il tasso di riferimento OCR al minimo storico dell’1,5%, invece i partecipanti al mercato si aspettavano un taglio di 25 punti base.

In seguito alla decisione della RBA, il dollaro australiano ha guadagnato più dello 0,70%, portandosi a $0,7048.

Nel comunicato si ribadisce che le prospettive per l’economia globale sono “inclinate al ribasso”, e quelle riferite ai consumi delle famiglie costituiscono la principale incertezza interna. A sorpresa, la RBA è ancora abbastanza fiduciosa sulle prospettive di crescita, infatti ha tagliato le sue previsioni solo dello 0,25%, al 2,75%.

Philip Lowe ha anche osservato che “negli ultimi mesi si rilevano pochi progressi nella riduzione della disoccupazione.” Ha concluso dicendo che c’è “ancora capacità inutilizzata nell’economia” e che è necessario un ulteriore miglioramento del mercato occupazionale affinché l’inflazione si avvicini alla fascia obiettivo.

Malgrado questo comunicato relativamente ottimista, crediamo che la banca centrale non escluda un altro taglio del tasso.

Negli ultimi anni, la dipendenza dell’Australia dalle importazioni cinesi è progressivamente aumentata. Più del 38% delle esportazioni australiane sono destinate alla Cina.

Il rallentamento della seconda economia mondiale non potrà che influire negativamente sull’economia australiana. Forse ci vorrà del tempo, ma succederà.

Per fortuna la RBA è una delle poche banche centrali ad avere spazio di manovra, poiché i tassi d’interesse sono per lo più – a differenza della maggior parte delle banche centrali – superiori allo zero.

In tale contesto, manteniamo il nostro giudizio ribassista sull’aussie.

Non ci aspettiamo, tuttavia, una svalutazione brusca, ma un deprezzamento prolungato, perché il rallentamento dell’economia cinese e il differenziale fra i tassi d’interesse rendono il dollaro australiano meno attraente agli occhi degli investitori.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator