TrendAndTrading.it

NB: Cable super grazie a disoccupazione Uk sui minimi a 4 anni

brexit swissquote

Qualche giorno fa parlavamo della possibilità di andare short sul tasso di cambio sterlina/dollaro per un obiettivo di prezzo in area 1,57. In effetti inizialmente l’idea si è rivelata corretta, dopo il dato...

 

SEGNALI FOREX: USD/CHF PRONTO PER UN NUOVO SELL-OFF?

Ciao a tutti e buon pomeriggio.

Da ieri sto analizzando con cura i grafici daily dei principali cambi valutari, passando al setaccio sia le coppie majors che quelle minors (praticamente nulla di interessante invece sulle coppie exotics). Un chart molto attraente mi sembra quello del tasso di cambio USD/CHF, ovvero dollaro americano su franco svizzero. Il trend di fondo è negativo, ma negli ultimi giorni è in corso un pullback. I prezzi si sono riavvicinati alla soglia psicologica di 0,90, che rappresenta un’interessante area di vendita. Si potrebbe pensare di shortare a partire da questi livelli, a meno che la FED non sorprenda tutti nel meeting di domani con qualche annuncio a sorpresa sul tapering.

USD/CHF, grafico giornaliero

In ogni caso, salvo improvvisi boom del biglietto verde, che resta molto penalizzato dal robusto clima di risk on presente ormai da qualche settimana sui mercati finanziari, il cambio USD/CHF potrebbe riprendere la strada del ribasso puntando i minimi di periodo di 0,8890. Se si dà un’occhiata al weekly chart, è possibile notare che il mercato è su fondamentali livelli chiave. Se avverrà un deciso breakout ribassista, lo Swissy potrebbe crollare fino a 0,8550 – 0,85 allertando la Swiss National Bank sulla ritrovata forza della divisa elvetica che non piace affatto ai policy makers svizzeri. – See more at: http://nicoladantuono.blogspot.it/2013/10/segnali-forex-usdchf-pronto-per-un.html#sthash.cYTABdAd.dpuf

SEGNALI FOREX: STERLINA/DOLLARO A 1.57 ENTRO FINE MESE?

Dopo la pubblicazione del dato dei non-farm payrolls Usa migliori delle attese il dollaro americano ha rialzato la testa, dopo aver trascorso diverse settimane sotto pressione a causa dello shutdown del governo federale, dei problemi relativi al tetto al debito pubblico e ai continui rinvii del tapering. Ora il vento sembra possa iniziare a soffiare nella direzione del greenback.

cambio sterlina/dollaro – grafico daily

Tra i cambi più interessanti per una possibile inversione c’è sterlina/dollaro, che oggi è in forte calo e attualmente quota sui minimi di giornata. Il cambio sterlina/dollaro si sta allontanando bruscamente dalla soglia psicologica di 1,60, per cui tra oggi e domani potrebbe arrivare il momento del test dei supporti di area 1,59. In caso di breakout ribassista deciso di questa area chiave del prezzo, il cable potrebbe approfondire il ribasso spingendosi fino al successivo supporto di 1,57 entro fine mese. Nel brevissimo periodo un nuovo segnale di debolezza arriverà in caso di discesa sotto 1,5950. – See more at: http://nicoladantuono.blogspot.it/2013/11/segnali-forex-sterlinadollaro-157-entro.html#sthash.Bwe1mfDw.dpuf

SEGNALI FOREX: DOLLARO/YEN PRONTO A VOLARE SOPRA 100

La forza delle borse e il ritrovato ottimismo sui mercati finanziari sta favorendo da qualche giorno la discesa dello yen, in calo praticamente rispetto a tutte le major currencies. Il tasso di cambio dollaro/yen si è avvicinato alla soglia psicologica di quota 100 che, se superata con decisione, potrebbe favorire un balzo dei prezzi fino a 101 prima e 103,50 poi. Molto dipenderà anche dalle prossime scelte della FED relativamente al piano di stimoli monetari da 85 miliardi di dollari al mese. Il tapering dovrebbe essere lanciato solo nel primo trimestre 2014 (si parla soprattutto di marzo-aprile), ma secondo alcuni economisti non è impossibile assistere a un avvio già a dicembre o al massimo a gennaio.

grafico dollaro/yen – base settimanale

 
Questo perché i recenti dati macro americani sono risultati migliori delle attese, nonostante c’era il timore di un forte rallentamento a causa dei problemi relativi allo shutdown del governo e al tetto all’indebitamento pubblico. Da un punto di vista tecnico, il cambio dollaro/yen appare molto compresso su base weekly. Un boom dei prezzi con il superamento di 100 dovrebbe consentire nuovi poderosi allunghi nelle prossime settimane. I target di medio periodo sono posti a 103,50 prima e 105,50 poi. Se la resistenza di 100 dovesse, invece, fermare l’ascesa delle quotazioni, allora il cambio potrebbe nuovamente muoversi per diverso tempo tra 99 e 96 senza mostrare una precisa direzione.
– See more at: http://nicoladantuono.blogspot.it/2013/11/segnali-forex-dollaroyen-pronto-volare.html#sthash.YJaZW4Xe.dpuf

sull’inflazione nel Regno Unito molto più basso delle aspettative. Tuttavia, ieri qualcosa è cambiato a seguito della comunicazione dei dati sul mercato del lavoro nel Regno Unito. La disoccupazione è scesa al 7,6% sui minimi a 4 anni ed è molto vicina al target del 7% della BoE, necessario per avviare una stretta monetaria e quindi chiudere i rubinetti della liquidità e alzare i tassi di interesse.

 

grafico sterlina/dollaro (daily)

L’avvio di questa manovra monetaria restrittiva potrebbe avere inizio prima del previsto, considerando anche l’aumento delle stime sul pil britannico a +2,8% da +2,5% nel 2014. Sul forex la sterlina ha reagito alla grande, mettendo a segno rialzi molto robusti. Il cambio sterlina/dollaro è salito fino a 1,6065, ma il giorno prima aveva sfiorato quota 1,5850. Occhio ora all’eventuale test dell’area chiave del prezzo di 1,60. La tenuta di questo livello potrebbe consentire l’apertura di una long con target a 1,6120 prima e 1,6250 poi.

Autore: Nicola D’Antuono

Articoli Simili

EUR USD Si prevede 1,1055

Administrator

EUR USD La tendenza resta al rialzo

Administrator

EUR USD 1,1100 previsti Pivot point 1,1065

Administrator