TrendAndTrading.it
Image default

NB: short sul cross AUD/NZD verso i target prefissati

Buongiorno e ben ritrovati. L’Epifania tutte le feste porta via, anche se sul forex ieri gli operatori finanziari non hanno fermato la loro operatività…….

Strategie forex: pullback con bearish engulfing sull’Aussie

Buongiorno a tutti. Oggi voglio mostrare una strategia forex che spiego ai miei allievi nei corsi di formazione dedicati allo swing & position trading. Si tratta del pullback da un minimo a 2 mesi di calendario. Nel case study presentato stamattina sul tasso di cambio AUD/USD viene mostrato come era possibile prendere posizione short lungo un fortissimo trend direzionale ribassista dopo la formazione di un pullback semplice verso la resistenza dinamica della EMA20.

Tasso di cambio AUD/USD – grafico daily

Tra l’altro l’Aussie ferma il suo rimbalzo a contatto con la resistenza statica di area 0,9170. E’ proprio qui che si forma una candela di debolezza, nella fattispecie il bearish engulfing. Questo è un classico segnale forex di proseguimento della tendenza principale dopo un pullback, che anche il mio allievo Giuliano S. ha sfruttato alla perfezione inserendo un ordine sell limit a 0.9080 ottenendo un eseguito quasi millimetrico. Ieri l’Aussie è crollato come da programma, colpendo subito il primo target di 0,8970 e avvicinandosi al secondo obiettivo di 0,8860. – See more at: http://nicoladantuono.blogspot.it/2013/12/strategie-forex-pullback-con-bearish.html#sthash.dlKrtayD.dpuf

Ero presente anche io con un paio di posizioni short. Tra queste c’è quella aperta sul cross AUD/NZD, che è da diverso tempo inserito all’interno di un solido bearish trend di medio-lungo periodo. Entato “corto” a 1.0840, dopo la formazione di un doppio massimo lower low al test della Ema20 (con tanto di breakout di un ledge), sono uscito con il 60% della posizione a 1.0772. Il secondo target è ora posto a 1.0695. Nessun rischio, comunque, sulla posizione ancora in essere: stop in pari.

Chiusa poi anche la posizione short sul cambio GBP/USD a 1.6396 da 1.6465. Il target era posto a 1.6335. Ieri è stato sfiorato di appena due pip (minimo a 1.6337), ma poi il cable è risalito con decisione formando una pin candle su base giornaliera. Preferisco chiudere e guardare intorno per nuove opportunità di trading.

 

Autore: Nicola D’Antuono

Articoli Simili

Analisi dei principali Cross Valutari : EUR/USD Sorveglianza 1,1400

Administrator

Benetazzo: Le balene del bitcoin

Administrator

Analisi dei principali Cross Valutari : EUR/USD Target 1,1370

Administrator