TrendAndTrading.it
Image default

Nickel, prezzi in rampa di lancio

2013 da dimenticare
Mercato del Nickel in tensione. Dopo aver registrato nel 2013 una delle peggiori performance al London Metal Exchange …


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


(attualmente una tonnellata di Nickel quota nei pressi dei minimi da oltre quattro anni sotto i 14 mila dollari la tonnellata), i prezzi di questo metallo potrebbero tornare a crescere a causa della riforma del settore minerario portata avanti da governo indonesiano (dal Paese asiatico arriva circa un quinto dell’offerta globale). A meno di un ammorbidimento della nuova legge mineraria, a partire da metà gennaio Giakarta smetterà di esportare metalli in forma “grezza”: potranno uscire da Paese solo concentrati ad alto grado di purezza o barre precedentemente raffi nate. Visto che il Paese non dispone della necessaria capacità di raffi nazione (la cui nascita, nelle intenzioni dei promotori della riforma, dovrebbe essere favorita proprio dal blocco dell’export), le nuove norme sembrerebbero destinate ad innescare una spirale rialzista per i prezzi di questo metallo.
Nonostante diversi esponenti dell’esecutivo abbiano manifestato l’intenzione di ammorbidire la portata della riforma, è diffi cile che il parlamento, a pochi mesi dalle elezioni, acconsenta ad attenuare misure che per ampi strati della popolazione hanno ormai assunto i contorni della difesa dell’orgoglio nazionale.
Secondo quanto dichiarato dal neo direttore generale per le miniere, Raden Sukhyar, la riforma ridurrà l’output indonesiano di Nickel del 78%.

Mercato in surplus per il secondo anno consecutivo
La domanda di Nickel è fortemente correlata all’andamento del ciclo economico. Il principale mercato di sbocco è rappresentato dalla produzione di acciaio inossidabile, il cosiddetto “acciaio inox“, che assorbe il 65% della produzione mondiale.
Circa il 20% dell’offerta globale viene invece utilizzata per applicazioni specialistiche nel settore industriale e il restante 15% è impiegato nella fabbricazione delle batterie ricaricabili, delle monete e nella realizzazione di cromature e placcature. Nonostante il miglioramento dello scenario macro, l’Economist intelligence unit (Eiu) stima che nel 2014, per il secondo anno consecutivo, l’offerta di Nickel supererà le richieste nonostante la prima sia attesa in aumento dell’1% e le seconde del 7%.
Un altro fattore che dovrebbe contenere la crescita dei prezzi è rappresentato dalle scorte della borsa metalli londinese, ai massimi storici in quota 250 mila tonnellate. “Secondo le nostre stime – rileva l’Eiu – gli stock inizieranno a scendere nel 2014-2015, ma si confermeranno a livelli molto elevati”.

Prezzi stimati in aumento
Favorite dal blocco indonesiano e dalla ciclicità della domanda, gli esperti dell’autorevole testata britannica ritengono che le quotazioni nei primi tre mesi dell’anno si riporteranno sopra la soglia dei 14 mila dollari per salire di oltre mille dollari nel corso del secondo trimestre (rispettivamente 14.105 e 15.134 dollari).
“L’attesa di un riequilibrio del mercato a partire da metà 2014 si tradurrà in una ripresa dei prezzi nel corso dell’anno”. Il trend rialzista è destinato a continuare nel 2015 quando i prezzi di questo metallo sono stimati sopra la soglia dei 17 mila dollari.

 

Fonte: RBS

Articoli Simili

Oro e Argento : ORO ($) Posizioni lunghe sopra 1211,00

Administrator

Petrolio : Pivot point 55,80

Administrator

Petrolio : La tendenza resta al rialzo

Administrator