TrendAndTrading.it

Oro al picco di sei anni in Cina, se passa i 1.400$ andrà subito a 1.700$

oro palladio argento

Oro al picco di sei anni in Cina, “se passa i 1.400$ andrà subito a 1.700$”. Il prezzo dell’oro ha registrato una perdita di 4$ per la settimana finora, scambiato a 1.336$ con l’aumento dei mercati azionari occidentali..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Adrian E. Ash – Bullion Vault


ed i tassi d’interesse dei bond dei maggiori paesi sono diminuiti ulteriormente, stabilendo nuovi minimi storici sui Bund tedeschi a -0,25% per anno.

Il dollaro si è mantenuto stabile rispetto alle altre valute, contribuendo a mantenere il prezzo dell’oro in euro sopra la chiusura della scorsa settimana di 1.183€.

Nel frattempo, il partito conservatore del governo del Regno Unito ha iniziato le votazioni per un nuovo leader e quindi primo ministro.

L’oro nel Regno Unito è stato scambiato appena 5 sterline sotto il massimo di 31 mesi della scorsa settimana a 1.057£.

I prezzi dell’oro in Yuan oggi sono saliti 300¥ al grammo per la seconda volta a Shanghai, segnando il più alto costo dei lingotti nel primo paese al mondo per consumo, estrazioni ed importazioni dal crollo del prezzo di aprile 2013.

Rispetto alle quotazioni di Londra, il prezzo di riferimento di Shanghai ha offerto un incentivo di 13$ per oncia per le nuove importazioni, circa il 50% al di sopra della media storica.

Sia il prezzo dell’oro in yuan che il premio di Shanghai sono aumentati drasticamente dopo aver toccato il minimo a più mesi la scorsa estate.

A cadenza mensile, i prezzi dell’oro in yuan mostrano una correlazione decisamente negativa con il premio di Shanghai, con una media di -0,58 negli ultimi 15 anni.Quella cifra avrebbe letto +1.0 se il premio Yuan e il premio Shanghai si fossero mossi parallelamente nella stessa direzione, o -1.0 se si fossero mossi in modo perfettamente opposto.

“Secondo me il commercio più semplice, uno dei migliori investimenti, sarà l’oro … [È] il mio preferito per i prossimi 12-24 mesi”, ha detto ieri il manager di hedge-funds Paul Tudor Jones a Bloomberg.

“Se sale fino a 1.400$, passerà a 1.700$ piuttosto rapidamente”.

N ° 7 tra i gestori di hedge fund con più guadagno quest’anno secondo Forbes, e con una fortuna personale stimata in 5,1 miliardi di dollari, Jones ha fondato la Tudor Investment Corporation nel 1980.

I suoi asset in gestione si sono ridotti del 70% dalla crisi finanziaria del 2008 secondo Bloomberg, con una brusca caduta dei ricavi nel 2017, poi compensata dalle scommesse dell’anno scorso sull’aumento dei rendimenti obbligazionari e un dollaro più forte, secondo il Financial Times.

Con i tassi di interesse statunitensi che ora “scenderanno probabilmente a zero”, Jones stima che “[l’oro] ha tutti dalla sua parte”, non ultimo il fatto che “dopo 75 anni di globalizzazione, questa si è improvvisamente fermata e invertita.

“L’oro sarà istituzionalmente l’antidoto per i portafogli azionari”.  

” Non ci sarà alcun vincitore nella guerra commerciale, potrebbe causare una recessione negli Stati Uniti e nelle economie globali”, ha detto oggi il portavoce del ministero del commercio di Pechino.  

Gli afflussi di investimenti degli Stati Uniti verso la Cina sono scesi ad aprile, secondo quanto mostrano i nuovi dati, mentre gli investimenti cinesi in uscita ” hanno mantenuto una crescita sana” secondo l’agenzia di stampa ufficiale di Pechino.  

Anche prevedendo una rottura del tetto dei prezzi dell’oro sopra i 1.400$ l’oncia, gli analisti della Bank of America Merrill Lynch concordano con Paul Tudor Jones che “i prezzi dell’oro sembrano avvantaggiati se la guerra commerciale avesse un’ulteriore escalation … perché la crescita globale più debole dovrebbe portare a un altro ciclo di stimolo della politica monetaria.  

“Inoltre, la guerra commerciale in corso potrebbe trasformarsi in una guerra valutaria, aumentando ulteriormente l’appetito degli investitori per l’oro”, ha aggiunto Baml, avvertendo che – a causa del rallentamento della produzione industriale globale, in particolare dalla Cina – l’argento continuerà a restare indietro.

Il rapporto Oro / Argento oggi ha superato quota 90 per una quarta seduta di seguito, estendendo il sovrapprezzo dell’oro rispetto al metallo grigio da marzo 1993.  

Giovedì i prezzi del greggio sono saliti bruscamente di oltre il 4% dai minimi a 5 mesi di ieri, dopo che dei siluri hanno causato delle esplosioni su due petroliere nel Golfo dell’ Oman – il secondo incidente grave in un mese vicino allo Stretto di Hormuz, una rotta di spedizione fondamentale per 1/5 del greggio mondiale.  

Nel frattempo il consiglio legislativo di Hong Kong ha rinviato un dibattito sulla sua proposta di estradizione per un secondo giorno, tra le dimostrazioni che sono state affrontate violentemente dalla polizia.

I manifestanti stanno tentando di evitare che ad Hong Kong sia passata una legge che permette alla Cina di prelevare e portare entro i confini qualsiasi residente, lavoratore o chiunque di passaggio ad Hong Kong per un processo, opzione che molti considerano inaccettabile in quanto la Cina è stata accusata di non condurre processi equi, e di utilizzare accuse false per scopi politici.

Secondo i detrattori, Hong Kong, che è considerata la punta di diamante dell’Asia per il business, potrebbe perdere investimenti stranieri se la Cina fosse autorizzata ad intromettersi nell’organizzato sistema finanziario globale, “incastrando” personaggi economicamente o politicamente scomodi.

Colonia britannica dal 1997, e tornata poi alla Cina secondo il principio “una nazione, due sistemi”, Hong Kong ha accordi di estradizione con altri 20 paesi.

Le violazioni del principio dei due sistemi da parte della Cina, tra il supposto sequestro di due proprietari di librerie con libri “scomodi”, hanno già causato diversi problemi tra i due paesi.

Le scommesse su un taglio del tasso di interesse chiave da parte della Fed alla riunione della prossima settimana giovedì sono diminuite, ma si continua a prevedere una possibilità su cinque dopo che i dati di ieri hanno mostrato un rallentamento nel ritmo dell’inflazione dei prezzi al consumo.  

Nel frattempo, la People’s Bank of China ha iniettato liquidità per 14,5 miliardi di dollari nel mercato monetario nazionale, estendendo quella che definisce “una politica monetaria prudente … né troppo stretta né troppo accomodante”.

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

Record storico dell’oro in sterline

Administrator

Petrolio : PETROLIO (WTI) 59,15 previsti

Administrator

Oro e Argento : ARGENTO ($) 16,6000 previsti

Administrator