TrendAndTrading.it
Image default

Oro ballerino tra crisi in Siria e attese dalla Federal Reserve

Il prezzo dell’oro è salito di $15 dopo un crollo a $1384 all’oncia durante la sessione di martedì mattina nel mercato dell’oro fisico di Londra, recuperando dopo che l’agenzia di stampa russa Interfax,…..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Analisi a cura di BullionVault


alleato politico del presidente siriano Assad, ha dato notizia che due ‘oggetti’ erano stati sparati nel Mediterraneo, verso la costa est.
Il prezzo dell’oro poi è caduto, per poi recuperare di nuovo toccando i $1400 per la prima volta questa settimana, il 2,5% in meno rispetto al massimo di tre mesi toccato mercoledì della scorsa settimana.
“Finché la Siria rimane tranquilla, io venderei durante i rally in questo momento” considera David Govett di Marex.
Però “ci aspettiamo anche che il prezzo dell’oro trovi supporto durante i ribassi” aggiunge Walter de Wet di Standard Bank Londra, “non solo perché la domanda dall’Asia probabilmente migliorerà quando l’oro scende al di sotto dei $1400, ma anche perché il rischio geopolitico relativo alla Siria rimane alto, così come il prezzo del petrolio.”
“Anche le liquidazioni degli ETF potrebbero essere limitate.”
Gli investitori occidentali hanno venduto grosse porzioni dei fondi ETF durante la prima metà del 2013, portando il totale venduto a 650 tonnellate di metallo fisico.
Le riserve da quel momento di sono stabilizzate a circa il 25% di meno rispetto ai livelli di fine 2012.
In Asia e Medio Oriente, nota Commerzbank, “Gli acquirenti di oro fisico che avevano ricominciato ad acquistare dopo il crollo del prezzo in primavera, sembra che stiano ancora agendo in maniera opportunistica, con grande sensibilità relativamente al prezzo.”
“Visto l’ultimo incremento del prezzo sembra che i compratori si siano nuovamente lasciati intimodire” dichiara la banca tedesca, riferendosi al crollo delle monete d’oro avvenuto negli USA, oltre che alle notizie odierne relative al minimo di 7 mesi nelle importazioni di oro in Turchia.
Ricordiamo che ci si attende che tra due settimane la Federal Reserve americana dovrebbe annunciare una riduzione del programma di quantitative easing in occasione del prossimo meeting di politica monetaria. 

 

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

Oro e Argento : ORO ($) Posizioni lunghe sopra 1211,00

Administrator

Petrolio : Pivot point 55,80

Administrator

Petrolio : La tendenza resta al rialzo

Administrator