TrendAndTrading.it

Oro vola sui piani della BCE, ma perde con i dati economici USA

ORO

Oro vola sui piani della BCE, ma perde con i dati economici USA. Il prezzo dell’oro è aumentato, e poi è diminuito in tutte le principali valute giovedì, aumentando dopo che la Banca Centrale Europea…

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Adrian E. Ash – Bullion Vault


ha indicato che è pronta a ricominciare il QE, ed i nuovi dati dagli USA hanno descritto uno scenario positivo.

Valutato in euro, l’oro ha toccato per la prima volta la quota 1.290 dal 14 dicembre 2012, dopo che oggi la BCE, che detta la politica monetaria per il secondo blocco economico più grande del mondo, ha mantenuto i suoi tassi e stimoli invariati per luglio, ma ha chiaramente segnalato la ripresa del quantitative easing e tassi di interesse più negativi in ​​vista.

Gli investitori statunitensi hanno visto il prezzo dell’oro salire a 1.432$ l’oncia, quasi il 10,0% in più dall’inizio del mese scorso, prima di cancellare l’aumento dello 0,5% di questa settimana sulla notizia che gli ordini statunitensi di beni durevoli hanno superato le previsioni degli analisti per giugno.

Le scommesse sui tassi statunitensi dopo la decisione chiave della Federal Reserve della prossima settimana ora vedono 4 su 5 possibilità che la Fed tagli un quarto di punto al 2,50%, piuttosto che mezzo punto.

Il prezzo dell’oro in sterline nel frattempo ha toccato 1.148£, appena il 4,0% al di sotto del suo picco record del 6 settembre 2011, mentre il nuovo primo ministro Boris Johnson ha tenuto il suo primo discorso al Parlamento.

Anche i mercati azionari dell’Eurozona sono balzati alle dichiarazioni della BCE, aggiungendo lo 0,6% all’ EuroStoxx 600 in 5 minuti e portando l’indice al suo massimo da gennaio 2018.

“L’oro brilla mentre gli investitori continuano a rivolgersi a questo bene rifugio”, afferma Yahoo Finance, parlando con il fornitore dell’ETF Granite Shares ed osservando SPDR Gold Trust (NYSEArca: GLD).

L’ETF n. 1 con supporto in oro, GLD si è infatti ridotto di dimensioni mercoledì, con deflussi degli investitori dal picco di 13 mesi di lunedì pari a circa lo 0,4%.

L’ETF in oro Granite Shares (NYSEArca: BAR) – lanciato come alternativa “a basso costo” nel 2017 – non ha visto afflussi netti da investitori da fine maggio.

Da allora, il concorrente più vicino del GLD – iShares Gold Trust (NYSEArca: IAU) – è cresciuto del 6,7% in base ai dati forniti  dal World Gold Council.

Dopo che i dati di produzione negli Stati Uniti per luglio finora hanno mostrato una crescita zero per la prima volta dalla crisi economica globale del 2009, nuovi dati oggi hanno detto che il clima economico della Germania è il più negativo in 6 anni, e starebbe “alimentando i timori di recessione” secondo un analista di lingotti .

Cambiando le parole e le frasi chiave nella sua ultima dichiarazione di politica monetaria, “Il Consiglio direttivo si aspetta che i tassi di interesse chiave della BCE rimangano ai loro livelli attuali o inferiori almeno per la prima metà del 2020”, ha dichiarato la Banca centrale europea giovedì mattina “, e in ogni caso per il tempo necessario a garantire la costante e sostenuta convergenza dell’inflazione al suo obiettivo a medio termine”.

“Il Consiglio direttivo ha anche sottolineato la necessità di una posizione altamente accomodante della politica monetaria per un periodo di tempo prolungato, poiché i tassi di inflazione, sia realizzati che previsti, sono stati costantemente al di sotto dei livelli in linea con il suo obiettivo”.

Il nuovo primo ministro britannico Boris Johnson nel frattempo ha promesso “l’inizio di una nuova era d’oro” per la quinta economia più grande del mondo, iniziando con la pianificazione di una possibile Brexit “senza accordo” il 31 ottobre come priorità.

“Addio austerità”, dice una rubrica dell’ex quotidiano di Johnson The Daily Telegraph, definendo i suoi piani finora “una nuova era di populismo fiscale” e paragonando la strategia economica del Primo Ministro britannico al “esperimento riuscito” del Giappone imperiale degli anni ’30.

Anche l’argento è saltato e poi si è ritirato con i prezzi dell’oro giovedì, stabilendo nuovi massimi di 13 mesi per gli investitori in dollari a 16,65$ prima di arretrare di 16 centesimi.

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

ORO ($) Pivot point (livello di invalidazione): 1509,00

Administrator

PETROLIO (WTI) La tendenza resta al rialzo.

Administrator

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator