TrendAndTrading.it
Image default

PC: Borse europee contrastate

Borse europee contrastate in avvio di seduta, in seguito ai toni ottimisti del presidente della Fed, Jerome Powell, al Senato Usa sull’economia americana e sul percorso di rialzo dei tassi……

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}

Powell ha fatto sapere che la Fed manterrà la sua politica monetaria, continuando gradualmente ad aumentare i tassi di interesse, alla luce di previsioni sull’andamento economico “forti” e nonostante le incertezze derivanti dalle politiche commerciali. A seguito dei dati pubblicati nella giornata da Eurostat, che mostrano il tasso di inflazione annuale della zona euro salito al 2% a giugno contro l’1,9% di maggio, i mercati europei si rafforzano, ma non Piazza Affari. Anche per l’Unione Europea a 28 il tasso di inflazione si è attestato al 2% lo scorso mese stabile rispetto a maggio. L’indice dei prezzi core, che esclude le componenti dell’energia, degli alimenti e dell’alcool, è invece rimasto invariato a livello mensile ed è cresciuto dello 0,9% su base annuale, al di sotto del preliminare e del consenso. Il dato per l’Italia a giugno è stato pari all’1,4%, quello per la Germania pari al 2,1% e per la Francia 2,3%. A incidere maggiormente sul tasso di inflazione nella zona euro sono stati gli aumenti dei prezzi dell’energia, dei servizi, dell’alimentazione, alcool e tabacco. 

Ftse/Mib

A seguito del dato sull’inflazione, l’indice Ftse Mib resta in calo dello 0,12% a quota 21.950 punti. L’euro apre in calo sotto quota 1,17 dollari; la moneta europea passa di mano a 1,1631 dollari e a 131,54 yen. Il dollaro/yen è in rialzo a 113,054. Sul fronte Bancario, in calo Unicredit (-1,97%), Intesa Sanpaolo (0,99%), Ubi (-1,42%), Banco Bpm (-1,40%). Giu anche Tim (1,05%) che scivola a 0,602 euro. In positivo invece Banca Generali (+1,29%), Cnh Industrial (+2,26%) e Stm (+2,57%) grazie alle indicazioni positive arrivate da Texas Instruments. La Commissione europea ha multato il colosso Google con una maxi multa da 4,3 miliardi di euro, con l’accusa di aver abusato della posizione dominante del suo sistema operativo Android che fa funzionare oltre l’80% degli smartphone a livello mondiale, con l’obiettivo di promuovere e rafforzare i suoi servizi e le sue app, soprattutto il suo motore di ricerca. La multa equivale al 40% dei profitti aziendali del 2017.

Commodities

Il prezzo del greggio scende nella giornata di oggi, dopo il lieve aumento della seduta precedente, sulla scia della notizia dell’inaspettata impennata delle scorte di greggio statunitensi relative alla scorsa settimana. I Future del greggio Wti sono in calo dello 0,42% a 66,88 dollari al barile, mentre il greggio Brent è in calo dello 0,3% a 71,49 dollari al barile. Nel frattempo, la Libia ha riaperto i porti ed ha cominciato ad esportare di nuovo greggio dopo la chiusura del giacimento. La National Oil Corporation del paese ieri ha annunciato lo stato di forza maggiore sulle esportazioni dal terminale petrolifero di Zawiya, nel tentativo di spingere la produzione nazionale. 

Mercato Obbligazionario

Sul mercato obbligazionario lo Spread Btp/Bund si attesta pressoché stabile, rispetto alla chiusura di ieri, a 213,9 punti. A riguardo, si registra una decrescita importante del rendimento del decennale italiano che, infatti, chiude la giornata di martedì a 2,48 (-3,80%), mentre si attesta a 0,35% (-6,22%) quello del Bund decennale tedesco. Per quanto concerne i volumi, gli strategist di Unicredit affermano che l’andamento dei Titoli di Stato è diventato altamente imprevedibile; questo perché gli sviluppi del quadro geopolitico, e in particolare le misure sul fronte commerciale, restano il driver principale delle curve di rendimento dei Bond. 

Fonte: Trendandtrading.it – Private & Consulting SIM SpA

Articoli Simili

La Formula 1 ed il bonus malus auto

Administrator

DAX e SP 500 : DAX Tendenza al rialzo sopra 10890,00

Administrator

DAX e SP 500 : DAX Rialzo limitato

Administrator