TrendAndTrading.it
Image default

PC: Ennesima settimana positiva per il mercato azionario italiano

La seconda parte di gennaio potrebbe confermare l’andamento più contrastato vissuto dai mercati azionari negli ultimi giorni. Andamento positivo per il principale paniere italiano, il Ftse Mib, che nelle contrattazioni settimanali raggiunge e supera l’importante soglia dei 20.000 punti…

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


e termina la settimana poco sotto a quota 19.969 punti, guadagnando oltre due punti percentuali. Medesimo trend per l’Eurostoxx 50, che avanza dell’1,61%, mentre tira leggermente il fiato l’S&P 500. Mercati azionari asiatici a due velocità: il Nikkey perde oltre l’1%, terminando la settimana a 15.734 punti, mentre il principale indice cinese, l’Hang Seng, guadagna l’1,26%. Salgono i prezzi delle commodities, in particolar modo il petrolio Wti cerca di recuperare le discese delle scorse sedute. Da segnalare sul mercato valutario il recupero del dollaro, mentre, per quanto riguarda il mercato interbancario, registriamo un ulteriore aumento dell’Euribor a 3 mesi. Per la settimana in corso sono attesi dati economici rilevanti relativi alla crescita nelle principali aree geografiche. Attesa per martedì 21 la pubblicazione dell’indice di fiducia tedesco ZEW; mercoledì 22, invece, sarà il giorno in cui si riunirà la BOJ e si attendono aggiornamenti circa le prospettive economiche, l’inflazione e le variazioni dei tassi di interesse.

Ftse/Mib
Ennesima settimana positiva per il mercato azionario italiano che si è portato sui massimi degli ultimi due anni, sostenuto ancora una volta dai bancari. Le quotazioni sono riuscite a spingersi oltre la soglia psicologica dei 20.000 punti.
I principali indicatori tecnici osservati risultano in posizione long, ma l’RSI è ormai all’ingresso dell’area di ipercomprato, dunque, prima di un nuovo allungo è probabile che assisteremo ad una fase di consolidamento. Tale ipotesi sarà valida finché le quotazioni rimarranno al di sopra del supporto statico a 19.450 punti (linea rossa continua nel grafico). Un nuovo segnale rialzista si avrebbe con il breakout di quota 20.060, con una prima proiezione teorica a 20.500 punti.
Pericoloso invece il ritorno sotto 19.450 punti, che negherebbe l’ipotesi sopra esposta.

Commodities
L’ottava appena trascorsa è risultata ancora positiva per il Gold Future.
Siamo ora a ridosso delle resistenze dinamiche che potrebbero confermare il rialzo con obiettivo area 1.340 dollari/oncia.
Viene confermato, invece, lo scenario di movimento laterale di medio-lungo periodo.

Mercato Obbligazionario
Come si evince dal grafico, il target rialzista impostato la scorsa settimana è stato raggiunto (141,43) dal bund future. I principali indicatori tecnici sono girati in posizione long.
Sembrerebbero esserci ancora gli spazi per una continuazione del trend in atto, con target in area 141,95 – 142,00 euro.
L’ipotesi sopra esposta sarebbe messa in discussione con un ritorno delle quotazioni sotto 140,5.

Mercato Valutario
Da fine novembre l’euro si è dimostrato molto forte nei confronti della lira turca. Dopo il massimo di 3,0228 euro,
toccato il 27 dicembre, il cross euro-lira tura ha vissuto un breve periodo di consolidamento.
Nelle ultime sedute il cambio ha tentato un allungo e ha superato il recente massimo sopra citato, arrivando a sfiorare quota 3,0500 (minimo storico).
Anche nei confronti del dollaro, la lira turca ha toccato il livello storicamente più basso a quota 2,2124 lire contro il dollaro. Il motivo del trend in atto è attribuibile al più grave scandalo per corruzione degli ultimi anni e il coincidente annuncio del tapering della Fed. Le tensioni interne dovrebbero però ridursi a fine marzo in occasione delle elezioni amministrative.

Fonte: Private & Consulting SIM S.p.A.

Articoli Simili

DAX e SP 500 : DAX Supporto intraday intorno a 11254,00

Administrator

DAX e SP 500 : DAX Variabile

Administrator

DAX e SP 500 : SP 500 Pivot point: 2755,00

Administrator