TrendAndTrading.it
Image default

PC: Lo spread Btp/Bund scende ulteriormente a quota 251,5 punti base

Borse europee in frazionale rialzo in avvio di seduta, frenate dai timori che l’aumento dei prezzi del petrolio eserciti troppa pressione sui conti delle società, mentre sullo sfondo permangono le tensioni commerciali tra Stati Uniti, Cina ed Europa……

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}

In merito al Consiglio Europeo del 28 e 29 giugno previsto in agenda a Bruxelles, il presidente del Consiglio, Francesco Conte, ha affermato che l’Italia può contribuire a rendere il consiglio uno spartiacque, un punto di svolta e cambiamento per l’Europa; sul tema dei migranti l’Italia presenterà una proposta che consenta all’Europa di uscire da una logica emergenziale e di arrivare ad una logica di soluzione strutturale, ritenendo cruciale superare il trattato di Dublino, che vede l’Italia come il paese di primo arrivo. L’obiettivo è di creare centri di protezione internazionale nei Paesi di transito per offrire assistenza ai migranti anche per le richieste di asilo. E sul fronte della povertà, dopo i dati pubblicati ieri dall’Istat secondo cui, nel 2017 oltre 5 milioni di persone in Italia hanno vissuto sotto la soglia di povertà assoluta, Conte ritiene dare risposte concrete; da qui la pretesa che l’Ue contribuisca a offrire risposte consentendo un organico utilizzo dei fondi europei anche su questi temi. 

Ftse/Mib

Piazza Affari ha annullato tutta la perdita della mattinata e ha virato al rialzo; l’indice Ftse Mib guadagna uno 0,42% a quota 21.509 punti. Positivi anche il Dax (+0,78%), il Cac40 (+0,71%) e il Fste 100 (+0,7%). Il cambio euro dollaro si porta a 1,1623 dollari, mentre sullo sfondo restano le preoccupazioni sul conflitto commerciale. Sul listino milanese restano in rosso le banche con Intesa Sanpaolo che segna un -1,57%, Unicredit -1,06%, Ubi 1,66%, anche se il presidente dell’Eurogruppo, Mario Centeno, ha riconosciuto che nella zona euro ci sono stati progressi sostenuti nella riduzione dei rischi nel settore bancario, con una caduta di un terzo dei crediti deteriorati e un trend in continuo ribasso. A sostenere il recupero del listino milanese sono i titoli petroliferi di riflesso al rialzo del prezzo del greggio. Così Eni guadagna l’1,92%, Saipem il 3,89% e Tenaris il 3,85%. 

Commodities

Il prezzo del greggio sale questo mercoledì sulla notizia che i funzionari statunitensi avrebbero chiesto a tutti i paesi di interrompere le importazioni di greggio iraniano a partire dal prossimo novembre. I future del greggio Wti, con consegna ad agosto vengono scambiati a 70,82 dollari al barile, segnando un +0,40%; mentre il Brent con consegna a settembre, passa di mano a 76,36 dollari al barile, pari ad un +0,29%. Intanto l’Opec, la scorsa settimana ha deciso di aumentare la produzione al termine di un importante vertice tenutosi a Vienna; sebbene la decisione fosse stata prevista, l’aumento delle scorte è stato inferiore a quanto gli investitori avessero messo in conto.  

Mercato Obbligazionario

Lo spread Btp/Bund scende ulteriormente a quota 251,5 punti base con il rendimento del decennale italiano al 2,84%. Stamani il Tesoro ha collocato 6,5 miliardi di euro di Bot a 6 mesi, con un rendimento dello 0,092%. Nella giornata di domani, il ministero dell’Economia Italiana metterà a disposizione degli investitori tra 5 e 6,5 miliardi di euro in Btp a 5, 10 anni oltre ad un Ccteu nell’asta di titoli a medio lungo termine. Nel dettaglio, saranno offerti 1,5-2 miliardi del Btp marzo 2023, 2-2,5 miliardi del Btp febbraio 2028, 1,5-2 miliardi del Ccteu settembre 2025.

Fonte: Trendandtrading.it – Private & Consulting SIM SpA

Articoli Simili

DAX e SP 500 : DAX Supporto intraday intorno a 11254,00

Administrator

DAX e SP 500 : DAX Variabile

Administrator

DAX e SP 500 : SP 500 Pivot point: 2755,00

Administrator